Formula 1

Calendario F1 2020: In considerazione 15 GP

La F1 è pronta a pubblicare il calendario completo del 2020 e il numero di weekend potrebbe aumentare

La F1 al momento è al lavoro per ottenere un calendario di massimo 15 weekend per salvare l’intera stagione di Formula 1, con i Gran Premi esclusi come quello del Canada e di Cina che potrebbero rientrare, anche se la negoziazione con Liberty Media è instabile.

Chase Carey sta diventando un maestro degli equilibri, per riuscire ad ottenere un calendario di F1 che si rispetti, che sia completamente globale, e non si limiti solamente all’Europa. Tuttavia, Liberty Media ha attualmente in mente un piano per portare al termine la stagione 2020.

Per rendere possibile tutto ciò, il Circuito italiano del Mugello e quello portoghese di Portimao potrebbero essere aggiunti al tour europeo della massima serie automobilistica, per poi poter volare a Sochi e arrivare con il finale di stagione ad Abu Dhabi, così come nelle ultime stagioni.

Con l’aggiunta del Mugello, Portimao, Sochi e Abu Dhabi, si avrebbero 13 Gran Premi, ma per raggiungere l’obiettivo di 15 weekend, si sta valutando di inserire anche Canada e Cina, sebbene queste due destinazioni non sono state confermate.

Come dichiarato dal presidente della FIA, Jean Todt, in occasione del primo Gran Premio stagionale al Red Bull Ring: “Presto forniremo maggiori dettagli, Meno di 22 gare, ma significativamente più delle otto gare che abbiamo programmato finora”.

Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button