DichiarazioniFormula 1Gran Premio Stiria

Red Bull, Verstappen e Albon in cerca di riscatto

Dopo il primo disastroso GP della stagione i piloti della scuderia di Milton Keynes sono ansiosi di tornare in pista questo weekend

Il prossimo weekend il duo Red Bull è chiamato a riscattare un inizio di stagione disastroso. Stando alle dichiarazioni Albon e Verstappen si dicono entrambi fiduciosi e ansiosi di ritornare in pista

Quello andato in scena domenica 5 luglio non è stato di certo l’inizio stagione atteso dagli gli uomini di Christian Horner. Entrambe le monoposto ritirate e zero punti ottenuti sono un boccone amaro da digerire per quella che a tutti gli effetti rappresenta la seconda forza del campionato dopo la debacle Ferrari. La sfortuna sembra averla fatta da padrone nel box Red Bull nel primo dei due GP di casa in programma in stagione, prima volta nella storia della Formula 1. Dopo un Max Verstappen costretto al ritiro nelle prime battute di gara, ci ha pensato Lewis Hamilton a sbattere fuori l’altra RB16 guidata da Alexander Albon con l’anglo-thailandese in lotta per la vittoria finale.

Eppure la positività non sembra aver abbandonato gli animi dei due piloti Red Bull. Nonostante i problemi tecnici mostrati settimana scorsa, entrambi credono che lo sviluppo sia a buon punto e che alla monoposto manchi poco per essere al top. Un fattore importante da non sottovalutare adesso è la tenuta mentale. “Dopo la gara di domenica ho provato a spegnere i pensieri – ha dichiarato Albon – “La macchina è in un momento positivo, manca ancora un po’ di lavoro ma siamo lì e possiamo lottare. Questo è l’obbiettivo principale. E’ un peccato non siamo riusciti a capitalizzare in gara non ottenendo i punti che meritavamo, ma sono fiducioso per il prossimo weekend. Credo ci siano alcuni aspetti che bisogna migliorare, come team e io come pilota, ma mi sento confidente e sto contando i giorni che mancano al venerdì”.

ALLA RINCORSA DELLE FRECCE D’ARGENTO

Correre nuovamente sullo stesso tracciato a pochi giorni di distanza non è certo il massimo se quello che si cerca è l’imprevedibilità, come Albon ben sa. “Ovviamente ci sarà un‘atmosfera diversa, perché conosciamo il tracciato e la macchina e nulla è veramente cambiato – spiega – “Quindi si tratta solo di lavorare su alcune piccole aree delle quali parlavamo io e Max”. Un elemento che però potrebbe scombussolare le carte in tavola è il meteo. Le previsioni di questa settimana per il weekend segnano pioggia, e nessuno potrebbe esserne più felice di Max Verstappen.

“Sono curioso di correre nuovamente sulla stessa pista questa settimana” – ha rivelato il giovane pupillo Red Bull – “sarà un’ottima opportunità per capire appieno la macchina. Qualsiasi cosa che non ci ha convinto settimana scorsa può essere migliorato stavolta. Tempo permettendo è più facile fare comparazioni dirette sullo stesso circuito, e stavolta sicuramente faremo meglio. Sembra però che pioverà e credo che nessuno sappia effettivamente quanto è competitivo nella pioggia con queste nuove monoposto e penso possa essere molto interessante. Mi è sempre piaciuto guidare sul bagnato, non è mai stato un elemento di disturbo, ma per essere veloci bisogna avere pilota e monoposto entrambi al 100%“.

Pubblicità

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, sono uno studente di Laurea Triennale in Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button