DichiarazioniFormula 1

Button: “Quest’anno la Ferrari farà gioco di squadra”

L’ex campione del mondo crede che tra Vettel e Leclerc il rapporto sia migliorato a tal punto da portare i due a lottare congiuntamente contro la Mercedes

L’ex pilota di Formula 1 e oggi telecronista per Sky è sicuro che il 2020 riserverà grandi sorprese, soprattutto per quel che riguarda i due piloti Ferrari

In una giornata in cui la Ferrari la fa già da protagonista, Jenson Button ha deciso di dire la sua su quelli che potrebbero essere i principali colpi di scena dell’ormai imminente mondiale. Dopo gli errori e i battibecchi avuti durante lo scorso anno, l’inglese è convinto che a partire da marzo Vettel e Leclerc faranno gioco comune contro la Mercedes.

In questo modo, secondo Button, la relazione che nel 2019 aveva rappresentato per la Ferrari un punto debole non da poco, potrebbe giocare a favore del team proprio nel corso del 2020. Del resto, dopo un anno di lavoro insieme e di fianco a fianco all’interno del team di Maranello, i due dovrebbero essersi accorti di quanto sia importante combattere con la scuderia tedesca lasciando perdere i litigi interni.

DA DEBOLEZZA A PUNTO DI FORZA

Hanno avuto alcuni incidenti nel 2019, ma spero che quest’anno non si ripetano. Sono entrambi molto veloci. Penso che l’anno scorso stessero cercando di trovare la loro posizione nel team, cercando di conquistare quante più pole position possibili”.

Ai microfoni di Sky Sports, Button ha elogiato entrambi i piloti, che nonostante la relazione altalenante hanno dimostrato di avere grande talento. Proprio per questo, tutti e due si sarebbero dovuti rendere conto di quanto inutile sia competere l’uno con l’altro, lasciando fondamentalmente il mondiale nelle mani della Mercedes.

Quando c’è una pilota giovane in squadra, questo mette in difficoltà il pilota più esperto, lo abbiamo visto con Fernando Alonso e Lewis Hamilton nei loro anni in McLaren. Ma una volta superato, lo consideri uguale a te: tutto cambia e penso che funzioneranno bene insieme, lo spero perché sarà importante per il campionato”.

SECONDO BUTTON È UNA QUESTIONE DI GESTIONE

Tuttavia, al di là di una visione più matura da parte dei piloti, all’interno della scuderia è necessario andare a controllare questa situazione esplosiva. Secondo lo stesso pilota inglese, infatti, la scuderia di Maranello ha bisogno anche di gestire meglio il loro rapporto, cosa che è mancata nel 2019.

È difficile avere due piloti numero 1 in squadra, c’è bisogno di una buona gestione e credo che questo sia mancato un po’ alla Ferrari nel corso dello scorso anno. Penso che Sebastian ora capisca quanto sia veloce il suo compagno e penso che avranno una relazione migliore. Ovviamente vogliono vincere, ma saranno forti come coppia”.

Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button