DichiarazioniFormula 1

Briatore: “Non ho il coronavirus, è solo una prostatite”

L’imprenditore italiano parla dal San Raffaele, dove è stato ricoverato lunedì, assicurando di non aver contratto il virus ma di trovarsi lì per tutt’altro motivo

A poche ore dal diffondersi della notizia, Briatore ha smentito le voci che lo vedono ricoverato per Covid-19, spiegando i reali motivi per cui si trova ora in ospedale

Infiammazione alla prostata. Questo sembra essere il motivo per cui Flavio Briatore si trova ora ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano. Solo ieri si erano diffuse le voci secondo cui l’imprenditore italiano era stato portato d’urgenza all’ospedale per essere risultato positivo al coronavirus. Tuttavia, anche se sembra ancora esserci parecchia confusione sul suo effettivo stato di salute, Briatore ha ammesso di sentirsi bene e di essere stato ricoverato per tutt’altro motivo.

Covid? No, mi sento molto bene, ho solo una forte infiammazione alla prostata. Domenica notte sono stato all’ospedale e hanno deciso di ricoverarmi. Ma si tratta solo di una prostatite, nulla di più, io mi sento molto bene“, queste sono le dichiarazioni che lo stesso Briatore ha rilasciato per tranquillizzare chi ha dimostrato preoccupazione nelle ultime ore.

POSITIVO PROBABILMENTE A DICEMBRE

La notizia che il suo tampone potesse essere positivo è stata diffusa ieri dalla stampa italiana, ma Briatore ha sottolineato di aver sì fatto il tampone, ma di non aver ancora ricevuto il risultato. Tuttavia, a dicembre l’imprenditore italiano aveva avuto sintomi molto simili a quelli del coronavirus. In quell’occasione non aveva avuto modo di effettuare il tampone, ma una volta estesa l’emergenza sanitaria in Italia,  era stato chiaro molto probabilmente aveva contratto il virus qualche mese prima.

Sono stato malato a dicembre. Avevo la febbre molto alta, dolore ai polmoni e difficoltà a respirare. È durata dieci giorni. Con il mio dottore non riuscivamo a capire cosa potesse essere. Mi ha sottoposto a delle radiografie e a una TAC, con cui ha individuato un’ombra sui polmoni. Dopo che il virus è arrivato in Italia, mi ha detto che sicuramente avevo contratto il virus. Fortunatamente però ora è passato“.

Insomma, sicuramente Briatore ha avuto dei contatti con persone contagiate, se non altro spiegherebbe lo scandalo che sta interessando il suo club nelle ultime settimane. Per quanto riguarda il suo stato di salute, resta ancora un alone di mistero a riguardo, ma indipendentemente dal motivo per cui si trova ora ricoverato, non ci resta che augurargli una pronta guarigione.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.