DichiarazioniFormula 1

Brawn: “Hamilton e Mercedes possono conquistare il mondiale”

Il direttore sportivo afferma che il sette volte campione del mondo e il team di Brackley possono ancora vincere il mondiale costruttori e piloti

Ross Brawn, direttore sportivo della Formula 1, pensa che il mondiale sia ancora alla portata di Lewis Hamilton e della Mercedes

Ross Brawn è del parere che Lewis Hamilton e la Mercedes possano ancora conquistare il mondiale, nonostante i 32 punti punti di vantaggio che Verstappen ha sul pilota britannico, dopo il doppio appuntamento austriaco. Il direttore sportivo della Formula 1 è felice che il sette volte campione del mondo abbia firmato per altri due anni con la Mercedes. Brawn è consapevole che il pilota britannico non stia vivendo il suo momento migliore, ma ricorda che ha già passato momenti come questo e ne è uscito vittorioso.

“Il titolo è ancora alla portata di Hamilton e della Mercedes. La Red Bull ha dominato queste gare, ma mi meraviglierei se continuasse a essere così su ogni pista. Penso che il Gran Premio di Gran Bretagna che si terrà a Silverstone sarà affascinante, soprattutto con il nuovo format di sabato. Le cose ultimamente non stanno andando bene per Lewis ma è già successo precedentemente. E’ abituato a queste dure battaglie afferma Brawn nella sua tradizionale rubrica dopo il Gran Premio d’Austria.

IL DIRETTORE SPORTIVO AFFERMA CHE IL LIMITE DI BUDGET E’ UN PROBLEMA

Brawn mette in evidenza la grande sfida che Mercedes ha, a causa del budget limitato e quindi della distribuzione delle risorse tra il progetto attuale e quello del prossimo anno. Perciò dichiara: “Quest’anno è insolito perché i team non possono rispondere ai diversi problemi per vari motivi. Uno dei tanti è il limite di budget, quindi non possono utilizzare tutte le risorse a disposizione per risolvere un problema”. D’altra parte applaude ai progressi di Verstappen, affermando di aver sempre creduto che fosse un campione del futuro. “Max è attualmente in un gran momento, grazie all’armonia che ha con il team, con cui lavora bene” conclude così Brawn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.