DichiarazioniFormula 1

Bottas: “So di poter essere più forte di Hamilton”

Il finlandese della Mercedes è sicuro di poter dare del filo da torcere al sei volte campione del mondo britannico

Dopo il deludente weekend al Nürburgring, la ricerca d’autostima per Valtteri Bottas passa anche attraverso il sentirsi più forte del rivale Hamilton

“Sono sicuro di essere più forte di Hamilton nei miei giorni buoni – dichiara Valtteri Bottas ai microfoni di Sky F1 l’indomani della bruciante disfatta del GP dell’Eifel. Il sabato in qualifica il finlandese era riuscito a strappare la pole al compagno di squadra con un margine di ben 0.256 secondi. Dopo aver difeso in avvio la prima posizione dall’assalto del britannico un errore ed il successivo ritiro hanno precluso il successo per il trentunenne di Nastola. Bottas vede così il diretto rivale allungare ancor di più il proprio vantaggio in vetta alla classifica piloti 2020.

Nonostante la ricerca di autostima passi per questo tipo di affermazioni, l’ex-pilota Williams è ben conscio della superiorità “storica” di Hamilton. “Ovviamente ci sono giorni in cui lui è senza dubbio più veloce. Complessivamente negli anni in cui siamo stati compagni di squadra è stato migliore di me. Molte volte Bottas è stato chiamato a compiere dei sacrifici per favorire l’ascesa del campione di Stevenage. Alla domanda su un possibile cambio di registro, Valtteri risponde:Non sono qui per fare giochi politici, adoro correre e amo gareggiare. Mi piace la competizione dura ma giusta, ho sempre guidato così e continuerò a farlo”.

“Sono molto compiaciuto delle mie recenti performance, soprattutto se paragonate agli anni passati. Il mio ritmo di gara è migliorato tantissimo, quindi credo che in termini di prestazioni posso dire di essere consistente. Gira sempre tutto attorno a piccoli dettagli, su come riuscire a perfezionarli e a farli girare a mio favore. Complessivamente però i miei risultati sono abbastanza positivi”.

L’UOMO CHE HA BATTUTO HAMILTON

In Germania Hamilton ha dimostrato ancora una volta di essere nettamente più forte di Bottas che per adesso non è riuscito a svestire i panni del comprimario. Eppure c’è chi loda l’operato del finlandese, ed è proprio colui che è riuscito a battere il sei volte campione del mondo indossandone la stessa casacca, la tuta argentata della scuderia di Brackley. Nico Rosberg ha speso parole di supporto nei confronti di Bottas, avvertendolo al contempo. “Lewis era avanti arrivati alla curva, ma Valtteri ha fatto un ottimo lavoro restandogli incollato all’esterno affondando il piede sull’acceleratore nonostante fossero entrambi fuori dalla pista ed eventualmente riottenendo la posizione”

Il campione del mondo 2016 poi prosegue: “Valtteri ha guidato splendidamente. Credo di aver provato a fare la stessa cosa almeno sei volte contro Lewis ed ho sempre fallito. Voglio dire, non si sorpassa all’esterno Lewis Hamilton. Dopo però Valtteri ha commesso un errore che non ci si può permettere quando si corre contro Hamilton. Bisogna essere perfetti. Bottas deve alzare il livello, solo così può farcela. Non sta sfidando abbastanza Hamilton”.

Pubblicità

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, sono uno studente di Laurea Triennale in Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button