2019Formula 1

Bottas: “Non sono nervoso, ora posso solo aspettare”

Chi sarà il compagno di squadra di Lewis Hamilton nel 2020?Il finlandese della Mercedes attende la decisione del team dichiarandosi tranquillo

Topics

Valtteri Bottas attende di conoscere la decisione della Mercedes: sarà ancora lui il compagno di Lewis Hamilton nel 2020?

Non sono nervoso, ma indubbiamente mi farebbe piacere sapere che il team ha preso la sua decisione, mentre oggi non posso fare altro che attendere. Sono contento della prima metà di stagione, decisamente migliore rispetto ad un anno fa, e credo di poter ancora progredire. In qualifica le cose vanno nella giusta direzione, ed anche in gara la situazione è migliorata, ma ci sono stati Gran Premi in cui sono state perse delle opportunità, a volte a causa della squadra e a volte per colpa mia”, ha dichiarato Bottas a RaceFans.

“Sicuramente non è facile. In questo sport è fondamentale trovare il limite, calcolare i rischi in modo corretto, spingere forte e cercare di cogliere le opportunità. Di sicuro essere in una situazione contrattuale ancora in forse non aiuta mai”.

Secondo alcuni appassionati, la pressione di Esteban Ocon dovrebbe spingere il #77 a fare ancora meglio, ma il pilota delle Frecce d’Argento non la pensa così.

“La gente pensa che ci siano piloti in grado di fornire prestazioni migliori quando sono sotto pressione quando vivono una situazione al limite, ma di sicuro non è il mio caso.

“Non dico che domenica scorsa stessi pensando al mio futuro quando dopo il via siamo arrivati in curva 1, volevo vincere indipendentemente dalla mia situazione contrattuale, e ho preso qualche rischio. Poteva essere una gara completamente diversa, ma è andata male per qualche centimetro”

“Cosa devo dire? Ci stavo provando, ho rischiato un po’, sono stato un po’ sfortunato con il danno all’ala anteriore, avrebbe potuto essere una gara diversa“, ha concluso il finlandese.

Attualmente Bottas ha 188 punti in classifica generale, 62 in meno rispetto a Lewis Hamilton. Più che puntare a scalzare l’inglese, Valtteri ora deve guardarsi alle spalle: Max Verstappen è a sole 7 lunghezze.

Topics
Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 27 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Appassionato fin da piccolo di Formula 1, da bambino i miei idoli erano Ayrton Senna e Jean Alesi. Sono cresciuto prima con Michael Schumacher e poi con Kimi Raikkonen. Grazie a loro sono qui a scrivere di questo magnifico sport.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button