DichiarazioniFormula 1

Binotto: “Sarei felice se Vettel andasse in Mercedes”

Il team principal Ferrari ha ribadito la stima nei confronti del quattro volte iridato, sia come pilota che come uomo. L’ingegnere ha poi rivelato di augurarsi che il tedesco resti in Formula 1, anche se questo significasse vederlo in Mercedes

Nonostante il matrimonio tra Sebastian Vettel e la Scuderia Ferrari sia giunto al suo naturale termine, Mattia Binotto ha ribadito la stima nei confronti del suo pilota

Il 2020 segnerà la sesta stagione di Sebastian Vettel con la Scuderia Ferrari, nonché l’ultima. Mattia Binotto ha analizzato la decisione di non rinnovare con il tedesco per firmare invece con Carlos Sainz, che affiancherà Charles Leclerc nel 2021. Il team principal ha voluto sottolineare che non c’è stato alcun fattore scatenante e che il rapporto tra la squadra e il quattro volte campione del mondo è ancora molto buono.

“E’ successo per molte ragioni. La Ferrari ama Sebastian, sia come pilota che come persona. Fa parte del nostro team e dei nostri progetti, quindi non è stata una decisione semplice. Seb è stata la nostra prima opzione, ha spiegato Binotto al quotidiano spagnolo Marca. “Ma poi è arrivato il Covid-19, una situazione che ha cambiato molte cose, dal regolamento al budget cap. Questo ha cambiato la visione della situazione, abbiamo dovuto fare delle revisioni interne, ed è quello che abbiamo fatto”.

PUNTI DI VISTA DIFFERENTI, FORSE IN CONTRASTO

“Vettel è una persona eccezionale, un grande professionista con un forte senso della responsabilità. Sono sicuro che vorrà finire il suo ultimo anno in Ferrari in una buona posizione, facendo il meglio per il team. Dunque, non mi aspetto un cattivo comportamento da parte sua”.

L’ingegnere nato in Svizzera, poi, ha smentito le voci sulle diverse offerte di contratto proposte al quattro volte iridato. “Non è vero. Semplicemente, le cose sono cambiate e stiamo guardando verso un nuovo ciclo. Sembra che questa visione, in termini di tempistiche, non coincidesse con la sua. La separazione non è dovuta al tipo di offerta o alla sua durata“.

Mentre la Ferrari ha immediatamente ingaggiato Sainz, il futuro di Vettel è ancora in certo, a metà tra le voci sul ritiro o su un futuro in Mercedes. Binotto, ha rivelato di augurarsi che l’ex campione del mondo possa restare in Formula 1. Sarebbe una perdita se nel 2021 non fosse sulla griglia, perché lo adoriamo e lo apprezziamo. Per lui sarebbe importante trovare un buon posto. Sento delle voci su un suo passaggio in Mercedes, sarei molto felice per lui, lo sarei davvero”.

Pubblicità

Alberto Lanzidei

Mi chiamo Alberto, ho 24 anni e la mia passione sono le automobili. Seguo con attenzione il mondo delle corse e in particolare la Formula 1, massima espressione del motorsport. Sin dall'adolescenza il mondo dell'informazione sportiva attirava la mia curiosità, senza immaginare che un giorno ne sarei entrato a far parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button