DichiarazioniFormula 1

Binotto rivela il costo degli incidenti subiti dalle due Ferrari

Il team principal del cavallino rivela a quanto ammonta la somma totale delle riparazioni per gli scontri a cui sono state soggette le due monoposto rosse

Binotto rivela che il costo totale degli incidenti delle due rosse ammonta a circa 2.5 milioni di euro

Dall’incidente a Monaco di Leclerc, alla demolizione di massa in Ungheria. Dalle parole di Mattia Binotto il costo degli incidenti in cui sono stati vittima, ma anche carnefice, delle due Ferrari ammontano a circa 2.5 milioni di euro. Il team principal di Maranello ha sottolineato che “è il 2% del massimale di bilancio e siamo solo a metà stagione. Ciò dimostra l’incidenza degli incidenti sul bilancio”.

La cifra esplicitata da Binotto è leggermente superiore a quella dei calcoli, dato che in questo caso i conti sono fatti in dollari, mentre il capo del cavallino parla di euro. La differenza può essere dovuta al fatto che alcune parti della Ferrari costano più della media. Questa cifra tuttavia comprende i danni causati da un incidente isolato o da incidenti con altre vetture coinvolte, basti pensare all’ultimo episodio in Ungheria. Tutte le squadre subiscono imprevisti”, ha spiegato Binotto. “Evidentemente però c’è un limite ed è molto probabile che alcune squadre siano già sull’orlo di questo limite, anche se siamo solo a metà stagione”.

TORNA LA QUESTIONE DEL CAMBIO DI REGOLAMENTO

Mattia Binotto torna sulla delicata questione del cambio di regolamento. Nell’ottica del team principal infatti qualora un incidente sia colpa del pilota che danneggia la propria monoposto il danno dovrebbe essere pagato interamente dalla propria scuderia. In opposizione invece, qualora il sinistro sia causato dal pilota di un’altra scuderia, quest’ultima dovrebbe provvedere ai danni di entrambi. Questo in seguito alla carneficina ungherese in cui i danni alla vettura di Charles Leclerc sono stati gravi tanto da danneggiare la power unit, cosa che potrebbe portare a una penalità. 

“Se ammetto che gli scontri ci sono costati 2,5 milioni di euro, è per rendere i tifosi consapevoli dell’importanza degli incidenti, oltre ai punti che perdiamo”, ha commentato il capo della Ferrari. E continua: “è per questo che pensiamo che ci debba essere una sorta di regolamento in questa categoria. Ma non credo che ci siano soluzioni evidenti. Si tratta di qualcosa che dobbiamo discutere con la FIA nelle prossime settimane e a cui speriamo di trovare una soluzione per il futuro”, ha indicato Binotto per chiudere il discorso sul costo che gli ultimi incidenti hanno avuto all’interno della Ferrari.

Maria Sole Caporro

Sono Maria Sole, romana e romanista, laureata in lingue e letterature. Sono da sempre appassionata di motori da quando fin dalla tenera età non potevo andare al mare la domenica perché i miei genitori dovevano vedere il GP. Cresciuta a pane e formula 1 con contorno di letteratura, sono qui per coniugare la mia voglia ed esigenza di scrivere e la passione per le monoposto.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.