DichiarazioniFormula 1

Binotto fissa l’obbiettivo della Ferrari per il 2021

Il team principal della Ferrari rimane fiducioso per un miglioramento significativo il prossimo anno, ma avverte i fans che non ci saranno miracoli

L’obbiettivo categorico della Ferrari per la stagione 2021 è lottare regolarmente per il podio; Binotto crede nella squadra e guarda con fiducia il futuro.

La Ferrari sta attraversando una delle stagioni più deludenti della sua storia. Con gli ultimi aggiornamenti portati in Portogallo, si sono intravisti dei segni di miglioramento, capitalizzati dall’ottimo quarto posto di Leclerc. Tuttavia, la scuderia di Maranello non è ancora soddisfatta e afferma che ci saranno ulteriori aggiornamenti prima della fine della stagione. Binotto, intanto, non ha dubbi sull’obbiettivo della Ferrari per il campionato 2021: il piazzamento regolare sul podio.

Il team principal Ferrari non fa però illudere i tifosi della Rossa e ammette l’impossibilità di lottare per la vittoria del Campionato del Mondo 2021. Non è realistico pensare che la Ferrari lotterà per la Coppa del Mondo il prossimo anno”, ha sentenziato il manager italiano. “Quello che dobbiamo fare è lottare per il podio su base regolare, questo deve essere il nostro obiettivo. La squadra è viva e sono sicuro che faremo un passo avanti, è il momento giusto per un cambiamento forte”, ha detto l’ingegnere per Sky Sport Italia.

Dato il parziale congelamento delle monoposto per la prossima stagione, Binotto si dimostra realistico nell’affermare che l’obbiettivo della Ferrari per il 2021 non può non essere che il podio. La lotta per il campionato magari, potrà realizzarsi solamente con la rivoluzione tecnica che riporterà alla ribalta l’effetto suolo fra due anni.

 

FERRARI IN OTTICA 2022

Binotto guarda avanti e vede nel 2022 un opportunità importante per la Ferrari grazie al cambio regolamentare, ma avverte che potrebbero esserci delle sorprese. “Abbiamo tutti l’opportunità di iniziare con un nuovo regolamento e non solo, potremo anche lavorare sull’aerodinamica dal prossimo gennaio. E’ una bella sfida, farà rimescolare le carte”, ha dichiarato il team principal.

Il cambio regolamentare del 2022 avrà come obbiettivo principale aumentare lo spettacolo. Questo significherà per Binotto però dei conseguenti regolamenti più restrittivi a svantaggio dei top team. “Le regole come scritte sono molto restrittive. Quindi ci sono poche possibilità di inventare qualcosa di diverso. Le premesse sono correte: aumentare lo spettacolo, anche se le vetture perdano più prestazioni aerodinamiche per essere più vicine tra loro”, ha spiegato sul finire.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio