DichiarazioniFormula 1Gran Premio Turchia

McLaren: pezzi nuovi in vista del GP di Turchia

Il team inglese ha annunciato che gli ingegneri sono a lavoro per ridisegnare alcune componenti della monoposto, che vedremo per la prima volta a Istanbul

Gli uomini di Woking adatteranno la propria monoposto alle caratteristiche peculiari del circuito turco, tappa successiva al GP dell’Emilia Romagna

Con un calendario stagionale così diverso, ricco di new entry e “vittima” di numerosissime modifiche e cancellazioni, tutti i team del Circus sono chiamati a rimettere mano alle proprie vetture per adattarsi a sfide sempre più complesse. Oltre alla parte logistica, necessaria per organizzare GP nel massimo della sicurezza per tutti gli addetti ai lavori, non è cosa da poco l’aggiunta in itinere di tracciati dalle caratteristiche tecniche molto particolari, che necessitano di approcci differenti. E così è successo per il GP di Turchia, previsto per il 15 novembre. Il tracciato della città di Istanbul richiede infatti un’elevata deportanza che obbliga gli ingegneri a lavorare sul carico delle vetture. Come sottolinea Soymotor.com, la McLaren porterà dunque pezzi nuovi in vista del GP di Turchia.

MCLAREN: PEZZI NUOVI IN VISTA DEL GP DI TURCHIA; “ATTENTI AL CARICO RICHIESTO DAL CIRCUITO”

James Key, direttore tecnico McLaren, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni a riguardo ad Autosport: “Ogni circuito ha determinati parametri di carico che devono essere rispettati. Occorre garantire che in questi circuiti, e la Turchia ne é un buon esempio, non si superino i parametri di carico per i quali l’auto è stata progettata“.

In casa McLaren stanno dunque già lavorando sulle diverse componenti delle monoposto affinché il set-up sia perfetto in vista del weekend di Turchia. Key ha già anticipato che effettueranno alcune modifiche per adattare la vettura al carico richiesto dal tracciato: “Sono necessarie molte stime sull’energia degli pneumatici, le prestazioni del motore, i sistemi di recupero, gli alettoni, la natura delle configurazioni da esaminare, rivedere i dati storici. Quindi c’è una serie di aspetti per i quali bisogna essere preparati per verificare la direzione della configurazione e il punto di partenza“, ha assicurato il direttore tecnico della McLaren, “E in effetti, in Turchia avremo un piccolo cambiamento. Apporteremo alcune piccole modifiche alle componenti solo a causa del carico sul circuito. Ci sono molti problemi da tenere in considerazione quando si va su una pista nuova“, ha poi concluso Key.

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, ho una Laurea Triennale in Lingue Straniere e una Laurea Magistrale in Linguistica, entrambe conseguite nella Capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, spazio, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.