2019Formula 1Gran Premio Spagna

Barcellona vicina al rinnovo: mondiale a 22 gare nel 2021

I responsabili del tracciato di Barcellona hanno sempre avuto fiducia nel fatto che la Formula 1 decidesse di continuare a correre al Montmelò

Le cose sembrano girare nel migliore dei modi per il Gran Premio di Spagna, che tradizionalmente si disputa sul tracciato del Montmelò, alle porte di Barcellona. Chase Carey, boss della Formula 1, ha reso noto ai responsabili delle varie scuderie che nel 2021 il calendario sarà composto da 22 gare.
L’indiscrezione, che porta la firma dei colleghi di Auto Motor und Sport, di fatti salverebbe la presenza nel mondiale dell’appuntamento iberico.

I responsabili del tracciato di Barcellona hanno sempre avuto fiducia nel fatto che la Formula 1 decidesse di continuare a correre al Montmelò. Pur riconoscendone la situazione complicata, non c’è stato un momento in cui abbiano pensato di gettare la spugna. Le trattative sono rimaste sempre aperte e iniziano ad arrivare le voci che potrebbero risollevare gli animi in Spagna.

Fin dalla sua entrata in Formula 1, il gruppo di Liberty Media ha supportato l’idea di estendere il calendario della categoria. Un’azione necessaria per aumentarne le entrate. Un provvedimento che però non è mai andato giù alle scuderie che si sono sempre rifiutate a causa dei problemi che ne deriverebbero dalla gestione del personale.
Ma con l’ingresso nel 2021 in Formula 1 dei Gran Premi di Vietnam e Olanda, per non andare contro al volere dei team, Liberty Media sarebbe stata costretta a sacrificare due delle attuali gare in calendario. E proprio gli appuntamenti di Barcellona e di Hockenheim erano tra i candidati pronti a salutare il Mondiale di Formula 1.

Un cambio di direzione inaspettato. Proprio poche settimane fa, in occasione della gara di Silverstone, era stato lo stesso Carey ad annunciare alle squadre che il campionato del 2021 avrebbe previsto 21 gare. Tutti diedero per scontato l’addio di Barcellona ma grazie ai negoziati che sono continuati incessantemente si sarebbe arrivati al lieto fine per l’appuntamento catalano.
Il governo della Generalitat catalana avrebbe confermato l’approvazione del pagamento della tassa per ospitare la corsa, condizione indispensabile per il raggiungimento dell’accordo.

Secondo le prime indiscrezioni trapelate sembrerebbe che il Circuit de Barcelona-Catalunya dovrebbe firmare un accordo annuale, con un possibile rinnovo per l’anno successivo. La gara dovrebbe continuare a disputarsi nel mese di maggio perché se nei mesi successivi ci sarebbe troppo caldo, in quelli autunnali sarebbe troppo elevato il rischio di pioggia.

Quindi, tutto indicherebbe che l’accordo tra Liberty Media e il circuito di Barcellona è stato finalizzato, ma non ancora firmato. L’ultimo ostacolo è rappresentato proprio dai team di Formula 1: per fare in modo che il calendario venga ampliato tutte le squadre devono dare il proprio consenso, e anche sotto questo punto di vista, i lavori sembrano procedere nel migliore dei modi. Ora resta semplicemente da conoscere la data di quanto il tutto verrà ufficializzato. Ai posteri l’ardua sentenza.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close