DichiarazioniFormula 1

Aston Martin punta alla vittoria nel 2023

La scuderia di Lawrence Stroll intende puntare alla vittoria di qualche Gran Premio a soli due anni dall’ingresso nel Circus

La prossima stagione daremo il benvenuto alla Aston Martin, la cui proprietà è passata nelle mani di Lawrence Stroll, attuale detentore della Racing Point. Il magnate canadese sogna la vittoria già nel 2023

Lawrence Stroll è entrato di prepotenza nel mondo della Formula 1. Il ricco magnate, insieme a un consorzio da lui guidato, ha preso possesso della Force India nel 2018 dopo il fallimento della proprietà Vijay Mallya. In seguito, ha immediatamente rinominato il team indiano in Racing Point. Tuttavia, a breve dovremo salutare anche quest’ultima denominazione. Il canadese ha da poco acquistato una quota di maggioranza della Aston Martin con l’intenzione di riportare in Formula 1 la leggendaria casa britannica.

Insieme all’attuale team principal Otmar Szafnauer, è stato studiato un piano triennale che porterà la Aston ai vertici del Circus. In soli tre anni dunque, si punta alla vittoria, che manca dal GP del Brasile del 2003, quando la squadra era ancora conosciuta come Jordan. “Probabilmente è un piano triennale, ha rivelato il team principal statunitense al sito ufficiale della F1. “La fabbrica ci porterà via un paio d’anni, così come l’assunzione del personale adeguato. Durante quella fase di transizione non puoi essere al 100%”.

TRE ANNI PER LA VITTORIA

“Quindi si tratta di un piano triennale, dove dovremo migliorare costantemente, senza mai fare passi indietro. Al termine di quel triennio, il nostro obiettivo è quello di raggiungere il podio ed essere competitivi quanto i primi tre. Vogliamo vincere qualche gara e piazzarci regolarmente nelle prime tre posizioni. Anche se non saremo terzi, ma quarti o quinti, vogliamo assolutamente arrivare al livello in cui i primi tre si trovano attualmente. Per noi sarebbe un successo”.

Lo scorso campionato, il primo disputato interamente, la Racing Point si è assicurata la settima posizone in classifica costruttori, anche grazie alle performance di Sergio Perez, il quale ha segnato 52 punti su 73 totali. Durante i test prestagionali per la stagione 2020, la squadra di Stroll ha fatto discutere di sè per l’incredibile somiglianza della RP20 con la Mercedes W10. Staremo a vedere come si evolverà la situazione, vista anche la crisi finanziaria provocata dal Covid-19.

Pubblicità

Alberto Lanzidei

Mi chiamo Alberto, ho 24 anni e la mia passione sono le automobili. Seguo con attenzione il mondo delle corse e in particolare la Formula 1, massima espressione del motorsport. Sin dall'adolescenza il mondo dell'informazione sportiva attirava la mia curiosità, senza immaginare che un giorno ne sarei entrato a far parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.