DichiarazioniFormula 1

Aston Martin, Alonso: “Mi sento parte del marchio”

Il team britannico potrà contare sulla collaborazione con il suo pilota anche per i prossimi due anni, e con l’arrivo di Honda

Fernando Alonso ha rinnovato con Aston Martin, e correrà in Formula 1 almeno fino al 2026, quando ci sarà anche Honda… poi si vedrà

Ormai è ufficiale, il rinnovo di Fernando Alonso con Aston Martin fino al 2026. A discapito dell’età, lo spagnolo non sembra voler spegnere quella voglia di competere in pista e tra i piloti più giovani. Lo stesso pilota ha ammesso, al momento dell’annuncio del suo rinnovo con il team inglese, di non immaginare il resto della sua vita, senza un volante in mano.

I piloti da corsa, sono piloti da corsa. Ciò significa che, ovviamente la Formula 1 sarà sempre il primo obiettivo di tutti loro, ma di certo è ci sono molte opzioni anche al di fuori della categoria regina del motorsport. Tra questi, per esempio c’è la Dakar. Una delle prove più dure ed esigenti del pianeta, al quale Alonso ha preso parte nel 2020.

Ma Fernando Alonso, ha deciso di rimanere in Formula 1 sia nel 2025 che nel 2026. Dopodiché, è molto probabile che lo spagnolo, come lui stesso ha ammesso, deciderà di provare altre categorie dello sport motoristico.

Non mi è mai passato per la testa l’idea di ritirarmi, ma a parte questo, è chiaro che correrò altrove dopo la Formula 1… magari la Dakar o altra cosa. Per me è molto difficile pensare veramente a una vita, senza un volante tra le mie mani. Questo non accadrà mai o almeno non nel breve termine. Avevo il 99% di fiducia sulla possibilità di competere il prossimo anno, e che il ritiro non era un’opzione,” ha così dichiarato il pilota di Orvieto in conferenza stampa, alla quale ha preso parte SoyMotor.com.

“È veramente difficile parlare di questo, in quanto non posso prevedere quando lascerò la competizione o quando mi ritirerò dalle gare. Sicuramente non accadrà nel 2025 o 2026… diamoci almeno altri due anni. Voglio continuare a migliorare con Aston Martin, in tutti gli ambiti e farò del mio meglio,” ha aggiunto.

Fernando: “Aiuterò Aston Martin anche dopo”

A Fernando Alonso è stato chiesto, se una volta terminata la collaborazione come pilota con Aston Martin in Formula 1, potrebbe continuare a supportare il team britannico: “Probabilmente sì”.

Il due volte Campione del Mondo ha anche citato la 24 Ore di Le Mans, una gara di resistenza alla quale lui stesso ha partecipato e anche vinto in due occasioni. Lo spagnolo non ha mai negato il desiderio di tornare a competere in quella gara in futuro.

“Per il momento, no. Sono molto concentrato sulla Formula 1. Tuttavia, credo che posso dire che al 100% ci riproverò in futuro, quando lascerò la Formula 1. È una cosa che mi ronza in testa. Inoltre, Aston Martin dal prossimo anno ci sarà con la Valkyrie, e potrebbe essere un progetto dove potrei in qualche modo aiutare, che sia come pilota o non. Mi piacerebbe vedere Aston Martin vincere in qualsiasi categoria. Questo farebbe bene al marchio”.

Mi sento parte del team Aston Martin di Formula 1, ma anche del marchio stesso,” ha aggiunto Alonso in conclusione.

E nel 2026, arriva Honda

E poi nel 2026 arrivano i motori Honda, a spingere le vetture di Aston Martin. Questo sicuramente avrà ulteriormente spinto Fernando Alonso a rinnovare con il team britannico, dando fiducia al progetto di Lawrence Stroll.

Oltre all’arrivo di Honda insieme ai suoi propulsori, il 2026 rappresenta l’inizio di una nuova era per la Formula 1, con nuovi regolamenti tecnici. Insomma, molte novità che potrebbero aver dato ulteriore motivazione allo spagnolo, e spingerlo a firmare il rinnovo.

Sempre in occasione della conferenza stampa, Fernando Alonso ha parlato di Honda e della sua volontà di tornare a collaborare con i giapponesi, malgrado le esperienze passate non proprio positive, quando era pilota della McLaren e anche in IndyCar. Allo stesso tempo, ha sottolineato la competitività che Honda sta dimostrando insieme alla Red Bull.

“Honda è un costruttore che ho sempre rispettato. Non ha funzionato in McLaren, ma poi hanno risolto tutti i problemi e ora stanno dominando nello sport. Sono stati campioni negli ultimi anni. La base per il 2026 è già molto forte, e a Sakura hanno avuto la capacità di costruire qualcosa di veramente ottimo,” le parole di Fernando Alonso.

“Ho visitato la sede di Sakura nel 2014, 2015 e 2016, e già sapevo che erano fortemente motivati. Dopo di McLaren Honda e la IndyCar, ora abbiamo un’altra opportunità di lavorare insieme e per me è un vero piacere,” sottolinea.

2026, verso l’ignoto tante novità

Fernando sembra davvero molto motivato a ritrovare un partner come Honda nel 2026, a quasi dieci anni dalla loro precedente prima volta. Era il 2015, quando lo spagnolo aveva firmato con McLaren.

D’altronde lo spagnolo ha avuto occasione di lavorare con dei giapponesi, quando prese parte al WEC insieme a Toyota. Quindi non vede un posto migliore rispetto alla Formula 1 fino al 2026, tanto da essere convinto che: “hanno tutti gli strumenti per avere successo”.

Il livello di impegno che hanno i giapponesi è enorme. Come d’altronde capita in Giappone. Ho lavorato per qualche tempo con Toyota nel WEC e sto familiarizzando con la loro disciplina. Nel 2026 andremo verso l’ignoto con i regolamenti, ma se devo scegliere un progetto, scelgo il nostro… il nostro motore. Stanno dominando lo sport, hanno una power unit molto forte con Red Bull. Inoltre, con i nuovi carburanti e regolamenti, avranno tutti gli strumenti per avere successo. È così che la penso,” ha aggiunto Fernando Alonso.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio