DichiarazioniFormula 1Gran Premio Monaco

Alpine porterà un aggiornamento aerodinamico a Monaco

L’A521 ha dimostrato di far bene nelle curve a bassa velocità, perciò Budkowski precisa che dovrebbe adattarsi al meglio al tracciato monegasco, seppur la qualifica sarà determinante

Marcin Budkowski, CEO di Alpine, ha annunciato che il team porterà un piccolo aggiornamento aerodinamico per il GP di Monaco

Alpine apporterà un aggiornamento aerodinamico a Monaco, dove capiranno maggiormente il loro pacchetto e ciò gli consentirà di migliorare le loro prestazioni nelle prossime gare. Dopo che la scuderia francese ha ottenuto punti con entrambe le vetture a Imola e Portimao, Fernando Alonso non è riuscito a finire nella top ten nella gara di casa.

Alpine perciò vuole continuare a progredire nel corso della stagione e per questo introdurrà un piccolo aggiornamento aerodinamico. “Per Monaco abbiamo un altro piccolo aggiornamento aerodinamico per la vettura. Abbiamo anche acquisito una maggiore comprensione del nostro pacchetto che speriamo ci permetterà di migliorare ulteriormente le nostre prestazioni nelle prossime gare” dichiara Budkowski.

Finora, il team ha dimostrato di fare bene nelle curve a bassa velocità e il circuito di Monaco è pieno di queste curve. Inoltre, anche il miglioramento aerodinamico che porteranno giocherà a loro favore, poiché la pista richiede un elevato carico aerodinamico dalle vetture. “L’A521 è generalmente più adatta alle curve a bassa velocità, anche se stiamo migliorando nel corso della stagione, anche per quel che riguarda le curve a velocità media e alta. A Monaco si punta tutto sul carico aerodinamico, sull’aderenza e sulla trazione, ma giocano un ruolo importante anche i piloti” prosegue.

A MONACO LA QUALIFICA SARA’ DETERMINANTE

Vi è molta difficoltà nell’effettuare i sorpassi, perciò la qualifica sarà determinante. Finora le qualifiche sono state un po’ altalenanti, ma nel team preferiscono mantenere le sensazioni avute in Portogallo e Spagna per continuare la striscia positiva. “Non esiste un circuito più importante per le qualifiche di Monaco, perché è molto difficile sorpassare durante la gara. Siamo stati in buona forma in qualifica nelle ultime due gare e ci concentreremo sul mantenere questo trend con entrambe le vetture” afferma il CEO dell’Alpine.

“Gli ultimi due round sono stati molto incoraggianti dopo un inizio di stagione difficile. La nostra gara a Barcellona non è stata esattamente come ci aspettavamo, ma confermiamo di aver migliorato la monoposto grazie a un flusso continuo di sviluppi ed esperimenti in entrambe le fabbriche” dichiara Budkowski per quel che riguarda il piccolo aggiornamento aerodinamico che Alpine porterà a Monaco.

Al di là delle richieste dal punto di vista aerodinamico, a Monaco anche il pilota gioca un ruolo molto importante. Qualsiasi errore, non importa quanto piccolo, viene pagato a caro prezzo. Così, sia Fernando Alonso che Esteban Ocon devono trovare l’equilibrio perfetto per andare oltre il limite senza commettere errori. “E’ un circuito in cui i piloti hanno bisogno di tempo per abituarsi a guidare così vicino ai guardrail e per trovare dentro di sé la capacità di spingersi oltre il limite a ogni giro, senza commettere errori. E’ una pista dove il pilota fa davvero la differenzaconclude così Budkowski.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.