DichiarazioniFormula 1

Alpine ammette di ispirarsi al motore Mercedes per il 2021

La scuderia francese ha ammesso di aver preso spunto dal power unit tedesco per l’imminente stagione, apportando diverse modifiche tecniche

Il capo per lo sviluppo della power unit dell’Alpine ha ammesso di ispirarsi al design del motore Mercedes

Non è una novità che una scuderia si ispiri al design della power unit Mercedes, basti solamente pensare allo scalpore che fece la “Mercedes rosa”, ovvero la monoposto Racing Point, la scorsa stagione. Tuttavia in quel caso si trattò di diverse parti della vettura. Alpine ha recentemente ammesso, tramite il proprio responsabile dello sviluppo power unit, di trarre ispirazione dal motore Mercedes. 

Con l’introduzione della nuova regola che prevede il congelamento dei motori, la Renault, ora diventata Alpine, asserisce che la power unit di quest’anno è semplicemente un upgrade della precedente. il resposabile dello sviluppo della power unit, Remi Taffin, ammette a Motorsport: “La risposta è semplicemente positiva. Abbiamo preso ispirazione dalla Mercedes”. continuando: “Probabilmente continueremo su questa strada. Sono certo che abbiate visto le foto quindi non vi mentirò”. 

Quali sono queste foto a cui fa riferimento Taffin? Sono le immagini che ritraggono Fernando Alonso, che torna in Formula 1 quest’anno affiancando Esteban Ocon, mentre analizza i miglioramenti apportati al motore al quartier generale a Viry Chantillon. Un ammissione discreta ma di forte impatto quella di Toffin che mette a tacere le critiche prima che comincino. Comunque non è la prima volta che una scuderia si ispira alle modifiche già apportate dalla tedesca Mercedes. Nel 2017 anche il design del motore Honda richiamò particolarmente quello Mercedes.

A COSA SI SONO ISPIRATI DUNQUE GLI INGEGNERI ALIPNE?

Essenzialmente la modifica apportata è nella divisione del turbo e degli elementi del compressore. Questa modifica è stata per prima introdotta dalla scuderia tedesca in seguito all’inizio dell’era ibrida. Queste due parti del motore, in seguito alla rettifica, sono unite da un staffa connettiva tra gli interni del V-Bank.

Quali sono i benefici che vengono apportati? Ovviamente i vantaggi arriverebbero sia per quanto riguarda la distrubuzione del peso, ma anche per quanto riguarda l’assetto aerodinamico. Secondo quanto dichiarato da Taffin queste modifiche in realtà erano già state programmate per la metà della scorsa stagione, prima dell’entrata in vigore del nuovo regolamento per i motori.

Maria Sole Caporro

 

Maria Sole Caporro

Sono Maria Sole, romana e romanista, laureata in lingue e letterature. Sono da sempre appassionata di motori da quando fin dalla tenera età non potevo andare al mare la domenica perché i miei genitori dovevano vedere il GP. Cresciuta a pane e formula 1 con contorno di letteratura, sono qui per coniugare la mia voglia ed esigenza di scrivere e la passione per le monoposto.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.