DichiarazioniFormula 1Gran Premio Bahrain

AlphaTauri ha infranto il coprifuoco per Tsunoda

Il team di Faenza ha rotto il coprifuoco per lavorare sulla monoposto del pilota giapponese, dopo aver osservato dati anomali durante le FP2

L’AlphaTauri ha rotto il coprifuoco per continuare a lavorare sulla vettura di Yuki Tsunoda

L’AlphaTauri è stata la prima squadra a infrangere il coprifuoco per proseguire il lavoro sulla vettura di Tsunoda. Durante la seconda sessione di prove libere il team ha individuato un problema al propulsore Honda, che li ha costretti a richiamare il pilota ai box e ad analizzare i dati. A ogni squadra è concesso infrangere il coprifuoco due volte in una stagione. Inoltre, l’elemento su cui hanno lavorato non rientra nei sei elementi soggetti a penalità. Per questi motivi il team di Faenza non sconterà alcuna punizione.

Il comunicato della FIA recita: “La scorsa notte il personale della Scuderia AlphaTauri Honda che è associato alle operazioni sulla vettura, si trovava all’interno dei confini del circuito durante il periodo di nove ore e mezza iniziato alle 02:30 del 27 Marzo, dodici ore e mezza prima dell’orario dell’inizio del P3 e termina tre ore prima dell’orario di inizio previsto del P3 alle 12:00 del 27 marzo” – continua – “Questa è stata la prima delle due eccezioni consentite al team Scuderia AlphaTauri Honda durante la stagione del Campionato di Formula 1 2021, pertanto non dovrebbe essere intrapresa alcuna azione”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da . (@f1world)

ALPHATAURI: “ABBIAMO VISTO QUALCOSA DI ANOMALO DAI DATI”

L’ingegnere di gara, Jonathan Eddolls ha subito chiarito quanto successo durante le FP2, spiegando di avere osservato dei dati anomali della vettura di Tsunoda. Ha così commentato: “Sfortunatamente abbiamo visto qualcosa nei dati dalla macchina di Yuki, quindi lo abbiamo richiamato per precauzione. Ma mancavano solo pochi minuti prima della fine della sessione, quindi non abbiamo potuto fare molto”.

Il problema non ha certamente smorzato lo spirito di Tsunoda, che ha fine giornata ha così esordito: “E’ stata una giornata fantastica. Ho vissuto le mie prime sessioni di prove libere in macchina come pilota di Formula 1 ed è davvero emozionante. Penso che la mia passione sia davvero emersa oggi e non vedo l’ora di mostrare il mio pieno potenziale al volante domani in qualifica. Abbiamo un ottimo ritmo questo fine settimana come squadra e non vedo l’ora di vedere come mi esibirò nella mia prima sessione di qualifiche”.

Infine ha aggiunto: “Sto ancora imparando molto sulla macchina. Ovviamente è solo il mio primo weekend di gara quindi non metto troppa pressione su me stesso, ma non vedo l’ora di scendere in pista per la mia prima gara e vedere cosa possiamo fare”.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.