DichiarazioniFormula 1

Alonso: “Un vantaggio essere il più anziano in griglia”

Il quarantenne asturiano vede come un elemento di forza la grande differenza d’età che sconta sul resto dei colleghi

Il pilota quarantenne dell’Alpine Fernando Alonso considera un vantaggio l’essere più anziano dei suoi colleghi in pista

Fino allo scorso anno il primato di pilota più anziano sulla griglia della Massima Serie apparteneva a Kimi Raikkonen che il 17 ottobre 2020 ha spento quarantadue candeline. Ufficialmente ritiratosi dalla Formula 1 lo scorso dicembre, il finlandese ha così passato lo scettro a Fernando Alonso. L’asturiano, che di anni ne ha compiuti quaranta lo scorso luglio, è tornato nel Circus dopo due stagioni sabbatiche spese in altre competizioni. A discapito degli iniziali scetticismi Nando non ci ha messo molto a ritrovare i vecchi ritmi. Intervistato da Motorsport.com, Alonso ha dichiarato di considerare un vantaggio l’essere il più anziano dei protagonisti della Formula 1.

“Credo che la mia età sia un vantaggio – ha dichiarato il pilota di Oviedo – ho spesso il vantaggio di conoscere già bene ogni tracciato. La scorsa stagione tutti hanno avuto i primi approcci con le gomme da 18”, io già le conoscevo grazie alla mia esperienza in WEC. E’ un bene il fatto che tutte le cose che gli altri provano per la prima volta per me non siano nuove“. Se i maggiori dubbi erano concentrati verso il fisico di El Nano, lui ci tiene a fugarli: “Non credo di avere particolari svantaggi dal punto di vista fisico. Queste macchine non sono molto esigenti, sarebbe stato molto più complesso correre a quarant’anni con le monoposto dei primi anni 2000”.

Ricercando proprio il pelo nell’uovo, gli unici problemi secondo Fernando sarebbero di carattere psicologico e motivazionale. “L’unico svantaggio di essere il più vecchio in pista riguarda il ricercare una ragione e la motivazione per affrontare una stagione che richiede di stare lontani da casa per quasi trecento giorni all’anno. Bisogna avere quindi un tipo di vita che permetta di dedicarsi completamente a questo sport”.

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, studente magistrale di Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button