DichiarazioniFormula 1

Alonso: “Spero che il 2022 sarà la stagione della svolta”

Per l’asturiano il 2021 è un anno di transizione, utile anche per testare nuovi format come la Sprint Race

Fernando Alonso è consapevole che il 2021 è un anno di transizione e spera che il 2022 sarà la stagione della svolta

Il 2022 potrebbe essere la stagione della svolta per Alonso? Lo spagnolo spera che il cambio regolamentare possa rimescolare le carte e rivoluzionare la griglia. Perciò vuole approfittare di questa opportunità per tornare al vertice. In teoria, il 2021 sarebbe stata la stagione del cambiamento, ma la Pandemia ha condizionato tutto. La nuova era è stata posticipata al 2022 e perciò molti piloti hanno chiaramente affermato che il 2021 sarebbe stato un anno di transizione. Oltre a ciò ci sarebbe stata anche la possibilità di testare nuovi format come la Sprint Race.

L’asturiano assicura che il suo obiettivo è quello di arrivare pronto al 100% per il 2022. La prossima stagione sarà la sua vera occasione per poter vincere ancora in Formula 1. “Il 2021 è un anno di preparazione e transizione. Dopo il posticipo dei nuovi regolamenti, noi piloti abbiamo capito che il 2021 sarebbe stato per noi un anno di preparazione in ottica 2022. Ciò dettato anche dal fatto che le vetture sono più o meno simili a quelle del 2020, anno segnato dalla Pandemia. In questa stagione si devono sperimentare nuovi format come la Sprint Race”, ha così dichiarato Alonso alla rivista britannica Autosport.

IL CAMBIO REGOLAMENTARE E’ VISTO COME SINONIMO DI RIVOLUZIONE

Alonso sin da subito si è proiettato verso il 2022 e spera che sarà la stagione della svolta. La speranza è quella di assistere a una vera e propria rivoluzione e colpi di scena. L’asturiano, Alpine e il resto dei team del midfield vogliono avere una possibilità che permetta loro di vincere nuovamente le gare e lottare per essere campioni del mondo. “Stiamo aspettando il 2022 e speriamo che sarà la stagione della svolta. Questo è ciò che desideriamo”, ha così concluso Alonso.

Le modifiche normative del 2009 e del 2014 hanno portato grandi colpi di scena. La Brawn GP è stata protagonista di uno dei più grandi miracoli di questo sport, vincendo il titolo iridato nella sua unica stagione in Formula 1.  E’ riuscita ad adattarsi completamente ai nuovi regolamenti e dopo un inizio spettacolare, nessuno ci è riuscito a strappargli i due iridati. Nel 2014, invece la Mercedes ha interrotto l’egemonia della Red Bull e di Sebastian Vettel. Dopo quattro anni pieni di successi, le Frecce d’Argento hanno dominato con i motori ibridi, dando così vita alla supremazia più lunga nella storia della Formula 1. 

Per questo vi è molto entusiasmo intorno al 2022. I team sperano che non continui a esserci l’egemonia della Mercedes, ma che si possano rimescolare le carte in tavola. Alonso spera che il 2022 sarà la stagione della svolta e per questo vuole arrivarci il più preparato possibile. E’ consapevole che se Alpine riuscirà ad adattarsi al cambio regolamentare potrà consegnargli una vettura competitiva, che gli consentirà di lottare per vincere. Obiettivo terzo iridato? Chissà, al momento il 2021 gli è necessario per essere pronto al 100% per la nuova era.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.