DakarDichiarazioniPopolo Alonsista

Alonso: “Questo risultato ci rende molto felici”

Giornata positiva anche in termini di risultati per il duo spagnolo, che conclude la terza tappa della Dakar in quarta posizione, a soli sei minuti dalla vetta

Fernando Alonso è stato molto soddisfatto della prestazione mostrata nella terza tappa della Dakar 2020. Lo spagnolo, innamorato dei paesaggi dell’Arabia Saudita, afferma che questo risultato lo rende molto felice

Il due volte campione del mondo di Formula 1 è stato in grado di completare la tappa senza battute d’arresto e, quindi, ha potuto vedere il suo reale  ritmo. All’arrivo al traguardo, Fernando Alonso ha conquistato il quarto posto a soli sei minuti dal vincitore, Carlos Sainz. Perciò, l’asturiano ha messo a confronto la giornata odierna con quella di ieri – in cui un impatto con una roccia gli ha provocato una perdita di due ore e mezza – sottolineando che oggi ha tutti i motivi per essere davvero felice e provare sensazioni incredibili.

 

E’ STATA UNA GIORNATA MOLTO DIVERSA RISPETTO A QUELLA PRECEDENTE 

Ripartire dopo aver perso posizioni importanti non era affatto facile, anzi questo comportava il poter trovare di tutto lungo la strada e qualsiasi vettura trovata, poteva diventare d’intralcio per la scalata. A riguardo perciò Fernando Alonso ha dichiarato:“Beh, è ​​stata una giornata molto diversa rispetto a ieri. Questo risultato ovviamente ci rende molto felici, abbiamo avuto una tappa senza battute d’arresto, con un’ottima visibilità. I posti in cui siamo stati sono stati incredibili e anche se stavamo andando troppo in fretta per goderci per bene il tutto, è stata una giornata davvero positiva per noi, visto anche le posizioni perse ieri” .

“Ogni volta che raggiungevamo una vettura poteva accadere qualsiasi cosa e ciò poteva crearci scompiglio oltre che ridurre la visibilità, ma per fortuna tutto è andato bene oggi”, ha così concluso Fernando Alonso. In vista della giornata di domani, i partecipanti alla Dakar dovranno affrontare una tappa di 453 chilometri tra Neom e Al-Ula. Tali paesaggi non sono nuovi per Alonso e Coma, perché vi hanno disputato il Rally Al-Ula Neom, in cui hanno ottenuto anche il podio.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close