DichiarazioniFormula 1

Alonso fa mea culpa: “Mi scuso, ciò che ho detto…”

Il futuro pilota Aston Martin fa marcia indietro riguardo le affermazioni di domenica scorsa

Fernando Alonso si scusa e fa mea culpa per quanto detto nei confronti di Lewis Hamilton dopo il contatto avvenuto a Spa

Si è parlato tanto dell’incidente che ha visto protagonisti i due pluricampioni del Mondo durante il Gran Premio del Belgio. A quattro giorni di distanza ci ha pensato Fernando Alonso a scrivere la parola fine sulla vicenda facendo mea culpa e scusandosi con Hamilton: “Prima di tutto, Lewis è un campione e una leggenda del nostro sport. Mi scuso con lui, nulla di ciò che ho detto è vero“.

Lo spagnolo aveva accusato il britannico di saper gareggiare correttamente solo quando parte davanti: “Sono cose che si dicono nella foga del momento. Ho grande rispetto per lui– ha detto l’asturiano ai media presenti a Zandvoort – quando lo incontrerò nel paddock mi scuserò. L’adrenalina di essere lì a lottare per posizioni importanti mi ha portato a dire qualcosa che non penso davvero“.

 

A mente fredda Alonso “scagiona” Hamilton e attacca la FOM: “Non avrebbero dovuto mandarlo in onda”

Una volta analizzato il tutto, l’alfiere dell’Alpine non ritiene l’ex compagno di squadra responsabile dell’accaduto: “Guardando i replay, non credo che sia colpa di Lewis. Durante il primo giro siamo sempre tutti molto vicini, può capitare“. Alonso però non si risparmia e lancia una frecciatina a chi manda in onda i team radio: “Il mio sfogo non sarebbe dovuto essere trasmesso. La radio ha il compito di informare gli spettatori sull’andamento della gara, non quello di dare voce alle frustrazioni“, conclude così lo spagnolo.

Martina Luraghi

Amante dello sport: a primeggiare sono ovviamente i motori, ma anche il calcio e un pizzico di tennis. Tra gli altri interessi spiccano la musica e tutto ciò che riguarda il Giappone, da cui nasce la mia voglia di viaggiare. Il mio grande obbiettivo è far diventare la mia passione un vero e proprio lavoro, arrivando a girare per i paddock di tutto il Mondiale di Formula 1. "Believe it." è da sempre il mio motto che rispecchia il mio carattere ambizioso e la determinazione che ho nel raggiungere i miei sogni. Può sembrare banale, ma voglio svegliarmi la mattina essendo felice perchè faccio quello che amo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.