Dakar

Alonso e Coma faranno quattro giorni di test ad Abu Dhabi

Continua la preparazione in ottica Dakar, mirata all’acquisizione di maggiore esperienza. L’asturiano non smette mai di mettersi in gioco

Fernando Alonso e Marc Coma hanno in programma di effettuare altri test con la Toyota Hilux, che sarà la vettura con cui disputeranno la Dakar, perciò dal 7 al 10 Dicembre prenderanno parte a un test che si terrà ad Abu Dhabi

Tale test è mirato a migliorare il pilotaggio sulle dune e mettere in pratica ciò che hanno appreso alcune settimane fa in Arabia, quando hanno partecipato a una tappa del Campionato Saudita in cui sono classificati ​​terzi. La Toyota e Fernando Alonso hanno preferito optare per un test invece di partecipare a un’altra gara, perché preferiscono concentrarsi su miglioramenti di ogni tipo in tutta tranquillità, come provare varie soluzioni meccaniche, al fine di acquisire più esperienza. Tutto ciò è molto complicato da fare mentre si gareggia.

La Toyota ha permesso quattro giorni di prove, dal 7 al 10 dicembre, ad Abu Dhabi, perché dovrebbe presentare caratteristiche simili a quelle che troveranno nella Dakar del 2020. Fernando Alonso non vuole solo migliorare il suo pilotaggio tra le dune, ma anche il suo rapporto con Marc Coma ed evitare alcuni dei suoi stessi istinti di pilota, come seguire le strade percorse dalle vetture che lo precedono e seguire la direzione stabilita dal copilota, sebbene ciò significhi seguire un percorso diverso da quelli che aprono la gara.

ESSERE PRONTI A TUTTO PER DESTREGGIARSI IN QUALUNQUE DIFFICOLTA’

Il due volte Campione del Mondo di Formula 1 confessa che prestare attenzione al suo copilota è forse la parte più difficile, perché anche se spesso ha dovuto seguire le istruzioni fornite dal suo ingegnere tramite team radio, tali istruzioni si riferivano alla parte tecnica e non al pilotaggio. Fernando e Marc si stanno preparando intensamente, non solo effettuando questi test, ma anche per quel che riguarda la meccanica in modo che possano provare a risolvere da soli i piccoli problemi.

Tutto ciò è davvero importante perché dover aspettare l’assistenza, spesso significa perdere diverse ore e se per caso il problema si verifica al di fuori del percorso indicato, c’è anche la possibilità che l’assistenza non riesca addirittura a trovarti, quindi la cosa migliore da fare è quella di essere pronti a tutto per destreggiarsi in qualunque difficoltà. Fernando Alonso così facendo dimostra ancora una volta il suo essere poliedrico e pronto ad affrontare qualsiasi sfida. Il coraggio e la capacità di adattamento certo non gli mancano.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button