DichiarazioniPopolo Alonsista

Alonso: “Correre sui kart mi diverte moltissimo”

Dopo aver ripensato a tutte le categorie in cui ha gareggiato, il pilota spagnolo ha rivelato qual è la sua preferita e la più divertente

Alonso ha ripercorso tutte le categorie in cui ha corso, decretando i tempi dei kart come i più competitivi e divertenti della sua carriera.

Ieri pomeriggio il pilota asturiano ha partecipato ad una diretta Instagram, nella quale ha fatto il punto sulle categorie in cui ha gareggiato, stabilendone la sua preferita e la più divertente. Alonso è uno dei piloti più poliedrici e completi nel mondo del motorsport, capace di essere competitivo in moltissime discipline. Nel corso della sua carriera ha spaziato dai kart, al rally passando per la Formula 1, ottenendo sempre risultati degni di nota.

Tra tutte le categorie, ha rivelato che i kart occupano un posto speciale nel suo cuore. Infatti, preferisce una categoria in cui il talento del pilota fa la differenza, e non l’equipaggiamento che si ha a disposizione.
Ha così spiegato: “Per divertimento i kart sono i miei preferiti. Sono puri perché tutti i componenti sono uguali e basilari. C’è poca potenza e devi guidare molto bene perché non perdonano nessun errore. Per me sono come il primo amore, perché ero piccolo e per la prima volta avevo il volante tra le mani”.

L’ESPERIENZA DAKAR 2020

Durante l’intervista, lo spagnolo ne ha approfittato per ricordare il suo debutto nel campionato Dakar 2020, che si è tenuto in Arabia Saudita. Ha ricordato con piacere quello che è stato un momento speciale della sua carriera, evidenziando i principali cambiamenti che ha dovuto affrontare, e i meriti di Marc Coma, suo compagno di squadra.

Ha infatti commentato:È stata un’esperienza molto bella, una vera sfida. Passare dall’asfalto alle auto da rally è stato un salto suicida, e andare al rally più duro al mondo è stato molto rischioso. Ma sono stato fortunato ad essere nella squadra giusta con le persone giuste. Grazie all’esperienza di Marc Coma è stato un po’ più facile per me”.

Nonostante abbia concluso la gara al tredicesimo posto, Alonso si è ritenuto soddisfatto del modo in cui ha affrontato questa nuova sfida, soprattutto per come ha saputo gestire le difficoltà.
“È stata una bella sfida scoprire la Dakar e una gioia immensa sentirsi competitivi. Per me o per chiunque arrivi dalle gare sui circuiti, la più grande difficoltà diventa non sapere cosa succederà. Ogni metro era completamente nuovo. All’improvviso, ogni dieci secondi, trovavo una sorpresa. È stato molto stressante, sicuramente questa è stata la più grande difficoltà che ho trovato”, ha così concluso.

Topics
Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close