DichiarazioniFormula 1

Merhi: “Alonso ha una capacità di adattamento straordinaria”

Il pilota di Castellòn elogia l’asturiano e Ricciardo, apprezzando maggiormente di quest’ultimo la capacità di sorpasso. Inoltre lancia una frecciatina a Bottas

Roberto Merhi ha elogiato la capacità di Fernando Alonso di adattarsi a qualsiasi monoposto e categoria del Motorsport. Il pilota di Castellón ha assicurato che il due volte Campione del Mondo di Formula 1 è in grado di far andare veloce anche un catorcio

Invece Merhi ha incluso se stesso e anche Carlos Sainz nella lista dei piloti, che hanno bisogno di un minimo di comfort in vettura, per poter ottenere il massimo. Carlos ha avuto ottime stagioni nelle formule minori, come nel campionato Renault o nella F3 europea. Abbiamo disputato insieme due gare, le mie ultime due. Aveva iniziato  molto bene, ma a un certo punto ha smesso di andare così bene. In passato, mi è capitata la stessa cosa, quando non mi sentivo particolarmente a mio agio con la monoposto. Alonso invece riesce a far andare veloce anche un catorcio. Ha una capacità di adattamento straordinaria, ha così affermato Roberto Merhi, nelle dichiarazioni rilasciate a Marca. 

FRECCIATINA A BOTTAS ED ELOGIO A RICCIARDO

Merhi è stato recentemente inserito da Daniel Ricciardo nella sua lista dei piloti più sottovalutati, contro cui abbia mai gareggiato. Il pilota ha apprezzato il gesto dell’australiano ed ha elogiato la sua capacità di sorpasso. Invece ha lanciato una piccola frecciatina a Valtteri Bottas. “Ho letto ciò che ha detto. È bello che uno dei migliori piloti ti ricordi in quel modo. Daniel ha una capacità di sorpasso sorprendente. Quando gareggiavo contro di lui e contro Bottas, avevo due anni meno di loro. Avevo 16 anni e loro 18, e in quegli anni vi erano delle differenze già molto evidenti.

“Io ero il più aggressivo in gara, mentre Daniel il migliore dei tre. Valtteri invece era forse il peggiore in gara. Anche se non è positivo per me dirlo, ma tale caratteristica si vede anche oggi nel Circus. Ciò che gli costa oggi in Formula 1, gli è costato anche all’epoca. Ricciardo mi ha sempre dato più filo da torcere rispetto a Bottas, che ha sempre perso la battaglia. Diciamo che è come Vettel, se non riesce a piazzarsi sin da subito al vertice della corsa fa fatica a vincere la gara. Tutti e tre abbiamo avuto battaglie molto forti, in particolare io e Daniel”, ha così concluso Merhi.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button