DichiarazioniFormula 1

Allison: “Il regolamento 2021 è un’opportunità di crescita”

Il direttore tecnico della Mercedes sostiene che il nuovo regolamento 2021 possa essere un’opportunità di crescita per il team

James Allison, direttore tecnico della Mercedes dal 2017, ha espresso la propria opinione riguardo il nuovo regolamento per la stagione 2021.

Molti sono gli aspetti che cambieranno e a cui gli ingegneri dovranno pensare con estrema attenzione per realizzare il miglior prodotto.
“Sono in Formula 1 da 29 anni e questa è chiaramente la più grande riforma delle normative che abbia mai conosciuto. Tutti i grandi cambiamenti rappresentano una grande sfida. Come ingegnere la vivo come un’opportunità, non come un rischio, ha sostenuto il britannico.

ALLISON: “LE NUOVE REGOLE CI STIMOLANO”

Le nuove regole mettono a dura prova il lavoro degli ingegneri, che sono costretti a modificare la filosofia della monoposto, sia nella concezione di per sé che nello sviluppo durante la stagione.
Infatti, Allison ha commentato: “Le regole sono state scritte così per un motivo ben preciso. Come squadra abbiamo il solo compito di costruire l’auto più veloce rispettando il regolamento”.

Quello che potrebbe essere visto come una costrizione e una limitazione può invece diventare fonte di creatività e libertà di progettazione.
“Ci sono settori in cui ci sarà più libertà di prima e altri in cui ora non saremmo in grado di raggiungere lo stesso livello di efficienza, ma sono fiducioso che lo troveremo. Questo può solo stimolarci maggiormente, ha concluso l’ex direttore tecnico della Ferrari.

UN OCCHIO AL 2021

Al termine della stagione 2020, l’obiettivo è quello definire gli ultimi ritocchi alla monoposto 2020, ma con un occhio al 2021.
Infatti il cambiamento del regolamento implica un lavoro di studio, di interpretazione e di progettazione non indifferente, e la Mercedes lo sa bene.
Per questo motivo, metà del personale del centro tecnico di Backley sta già lavorando alla vettura 2021, mentre il resto del team cura i dettagli della W11, che sarà l’evoluzione dell’auto usata nel 2019.

Chiara De Bastiani

Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button