DichiarazioniFormula 1Gran Premio Sakhir

Alfa Romeo al GP di Sakhir: le impressioni dei piloti

Dopo il deludente risultato di gara 1, i piloti Alfa Romeo cercheranno di riscattarsi al GP di Sakhir che si correrà su una variante del tradizionale circuito

Raikkonen e Giovinazzi esprimono le loro opinioni in merito all’imminente GP di Sakhir.

L’Alfa Romeo è in cerca di riscatto dopo la non felice prestazione al GP del Bahrain, disputato il weekend scorso. Raikkonen e Giovinazzi hanno ultimato la gara rispettivamente al quindicesimo e al sedicesimo posto. I piloti del team svizzero adesso dovranno cercare di ottenere più punti possibili nelle ultime due gare, per completare nel migliore dei modi questo Mondiale anomalo. L’Alfa Romeo si presenterà al GP di Sakhir quindi con fame di fare bene.

Kimi Raikkonen vuole ottenere il massimo da questo Gran Premio, che ricordiamo si svolgerà su una variante del tradizionale circuito mediorientale: “Correremo su un circuito dove non abbiamo mai gareggiato prima. E’ qualcosa che abbiamo fatto un paio di volte quest’anno, quindi spero che per i team non ci siano grandi sorprese. Sarà interessante vedere come si evolveranno le gare su una pista così insolita. Alla fine ci adatteremo molto rapidamente a qualunque situazione e cercheremo di ottenere il massimo dal weekend”- ha dichiarato il finlandese.

Anche Antonio Giovinazzi sottolinea il fatto che non abbiano mai corso su questo diverso layout ed esprime la sua curiosità sui possibili scenari che potrebbero affrontare. “La pista su cui correremo nel secondo weekend è sconosciuta. E’ molto veloce ed è un circuito molto breve, il che può rendere difficile le nostre qualifiche. Sarà interessante vedere come cambia il grip tra i settori che erano presenti nel primo GP e quelli che utilizzeremo in questo, ci sarà molto da imparare e sarà molto interessante.”

NUOVO LAYOUT, NUOVE INCOGNITE

Il GP di Sakhir si correrà quindi su un diverso layout che sarà più breve del precedente ma sopratutto più veloce. E’ probabile infatti che durante le qualifiche il tempo sul giro scenderà sotto il minuto. Nel nuovo tracciato inoltre si potrebbe battere il record di velocità media in gara. Secondo il team principal dell’Alfa Romeo, il GP di Sakhir sarà un incognita per tutti.

“L’International Bahrain Circuit è una pista che offre belle corse e il nuovo layout di gara due è un enorme salto nel buio per tutti i team. Dobbiamo essere preparati a tutto, compresa una sessione di qualifiche molto variabile sul brevissimo tracciato di questo weekend, ma sono sicuro che saremo all’altezza della sfida”- ha dichiarato Frèderic Vasseur.

 

 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.