DichiarazioniFormula 1

Alex Zanardi è tornato a comunicare con la famiglia

La neuropsicologa dell’ospedale San Raffaele di Milano ha annunciato che il campione italiano è tornato a parlare

La dottoressa Federica Alemanno ha affermato che Alex Zanardi è tornato a comunicare con la sua famiglia

Il 19 giugno scorso, il campione italiano Alex Zanardi è stato coinvolto in un tragico incidente durante una competizione in handbike. Da quel giorno ha iniziato a lottare per superare un’altra nuova e difficile sfida a cui la vita lo ha sottoposto. È stato operato più volte, prima a Siena e poi a Milano. A distanza di mesi sono arrivate notizie positive, che fanno alleggerire il cuore degli appassionati.

A parlare è stata Federica Alemanni, neuroscienziata dell’ospedale San Raffaele di Milano, che ha annunciato i progressi di Zanardi. Lentamente sta recuperando le funzioni vitali e per la prima volta dopo l’incidente è tornato a parlare. Ai colleghi del Corriere della Sera ha raccontato: “È stata una grande emozione quando ha iniziato a comunicare, nessuno ci credeva. Lui c’era! E ha comunicato con la sua famiglia”.

DOTTORESSA ALEMANNO: “SONO SORPRESA DEL SUO RECUPERO”

La dottoressa ha svelato che Zanardi è stato sottoposto alla cosiddetta “awake surgery”. Si tratta della chirurgia da svegli, una tecnica che si pratica solo in pochi centri in Italia. L’obiettivo è quello di garantire al paziente la migliore qualità di vita possibile dopo l’intervento chirurgico. Viene utilizzata in casi particolari e soprattutto in pazienti giovani, compresi tra i 30 e i 50 anni.

La vita lo ha messo davanti ad una nuova battaglia ma, come al solito, Alex ha risposto con forza e determinazione. Grazie all’aiuto dello staff medico, il campione è riuscito a fare piccoli progressi. Zanardi è tornato a comunicare con la sua famiglia, andando ben oltre le iniziali previsioni. Nonostante sia un grande esempio di resilienza, anche la dottoressa è rimasta sorpresa dai risultati. Infatti ha così ammesso: “Tenendogli la mano giorno per giorno sono rimasta sorpresa dalla sua capacità di recupero”.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio