Formula 1

Wolff può lasciare la Mercedes?

Secondo alcune indiscrezioni il team principal potrebbe partire in direzione Aston Martin

A quanto riporta la stampa inglese, l’austriaco potrebbe cambiare aria l’anno prossimo e collaborare con Stroll in Aston Martin

Anche se l’inizio della stagione è stato rimandato al 7 giugno, gli argomenti di discussione di certo non mancano. L’ultima voce che circola da un po’ sostiene che sia imminente l’annuncio di Toto Wolff come CEO dell’Aston Martin, in collaborazione con Lawrence Stroll, già proprietario del brand.

Stando a quanto riporta il noto giornalista Jonathan McEvoy, su Sportsmail, Stroll e Wolff sarebbero tornati insieme dall’Australia e successivamente si sarebbero diffuse le prime voci di un passaggio dell’austriaco in Aston Martin. Suggestioni, ipotesi, tutte smentite dalla Mercedes. Ad ogni modo se si concretizzasse questo clamoroso movimento di mercato, Wolff passerebbe dall’apice del circus al centro del gruppo.

Attenzione anche a Lewis Hamilton: l’inglese è molto legato con il suo team principal. Difficile immaginarlo, ma se partisse Toto, non è da esludere che anche Hamilton possa vestire di rosa. Specie se si considera che più di qualcuno prevedeva che il rinnovo doveva essere già siglato per l’inizio della stagione.

Quella di Toto Wolff resta comunque una figura molto ingombrante nel paddock e non solo per il suo metro e novanta d’altezza, ma soprattuto per aver di fatto dominato la scena con la Mercedes per sei stagioni di fila, infrangendo i mitici record della Ferrari. L’austriaco era anche in lizza per prendere il posto di Chasey Carey dalla prossima stagione, ma la dura opposizione della Ferrari ha reso il tutto impossibile.

Al 7 giugno manca ancora tanto, ma quando comincerà, seppur con qualche gara in meno, tra cui Monaco, sarà una stagione ricca di colpi di scena. E se Wolff dovesse partire, chi potrebbe prendere il suo posto?!

Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button