2019DichiarazioniFormula 1

Wolff: “Pochi aggiornamenti per non sacrificare il 2020”

Il team principal Mercedes ha ammesso di esser rimasto sorpreso dal progresso delle due Ferrari negli ultimi quattro Gran Premi

Toto Wolff ha commentato il calo di rendimento da parte delle due Mercedes. Nonostante la recente doppietta in Russia, il team tedesco sta vivendo uno dei momenti meno positivi dell’era power unit. Alla scuderia con sede a Stoccarda manca la pole position da ben cinque Gran Premi, dopo avere fatto incetta nelle ultime stagioni.

Una Red Bull cresciuta nel power unit, ma soprattutto una Ferrari tornata competitiva sui livelli dei test invernali hanno fatto scattare un piccolo campanello d’allarme a Brackley.

“Non so se siamo calati noi o siano migliorati molto loro (parlando della Ferrari n.d.r.), penso che la verità stia da qualche parte nel mezzo”, ha dichiarato Toto Wolff, team principal Mercedes. Penso che abbiano e continuino a fare grandi passi avanti nelle prestazioni sui rettilinei. Hanno avuto una buona macchina a Singapore e un’ottima vettura anche a Sochi”.

“Se fai la media di questi due tracciati diventi il punto di riferimento. E questo è quello che hanno fatto negli ultimi due weekend. Allo stesso tempo, non abbiamo apportato aggiornamenti da molto tempo sulla monoposto e probabilmente non abbiamo gestito le cose nel modo migliore possibile”.

Anche noi siamo stati un po’ sfortunati, anche a causa di nostre chiamate sbagliate (ai box n.d.r.). Nelle ultime gare abbiamo potuto vincere alcune di queste e non l’abbiamo fatto. E quella sfortuna si è trasformata in buona sorte (a Sochi n.d.r.)”.

“Sì, è così che abbiamo pianificato i nostri aggiornamenti. Devi gestire le tue risorse nel modo giusto, anche esaminando l’anno prossimo. È qualcosa che consideriamo con molta attenzione. Ci sarà un piccolo upgrade a Suzuka, che ci interessa solo esplorare. Non saranno i grandi passi che abbiamo fatto quando abbiamo spinto molto duramente fino all’estate.”

“Il campionato è anche gestire le tue capacità di segnare punti durante tutto l’anno. Avremmo potuto decidere un po’ di tempo fa di andare fino in fondo e poi scendere a compromessi l’anno prossimo, cosa che non abbiamo fatto. Devi stare attento. Sono d’accordo che è sempre un problema di gestione”.

“Hanno perso un paio di occasioni a inizio stagione, ma ora stanno mettendo tutto insieme e questo si è visto in quattro gare di fila, dove sono stati piuttosto forti e sono solo stati il riferimento nel laptime”.

Topics
Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close