DichiarazioniFormula 1

Wolff: “Il lavoro svolto quest’anno determinerà l’inizio del 2021”

Il team principal di Mercedes parla della stagione 2020, mentre le squadre si preparano ai cambiamenti della stagione 2021

Toto Wolff, attuale team principal delle Frecce d’Argento, si esprime in merito all’impatto che la stagione 2020 avrà sulla stagione 2021

La Mercedes approda al circuito di Albert Park da campione in carica, titolo che intende mantenere. Non tutti i test svolti dalle Frecce d’Argento, però, sono andati secondo le aspettative, con diversi guasti al motore, insoliti per la scuderia tedesca. Toto Wolff dichiara: “Siamo riusciti a superare la maggior parte del nostro programma come previsto nei test invernali. Tuttavia, abbiamo dovuto affrontare alcuni problemi di affidabilità che dovevamo risolvere”. 

È finalmente arrivato il momento di correre di nuovo e non vediamo l’ora che arrivi la nuova stagione. Il team ha lavorato molto duramente per costruire una nuova auto e siamo entusiasti di vedere cosa può fare quando si guida con fame di vittoria”, ha dichiarato Wolff nell’anteprima del GP australiano del gruppo Silver Arrows.

LA MENTE E’ GIA’ AL 2021

Wolff ritiene che eventuali problemi o battute d’arresto che potrebbero emergere nel 2020 saranno fondamentali per la stagione 2021: “La nuova stagione sarà entusiasmante da guardare sia in pista che lontano da essa poiché tutto ciò che facciamo quest’anno avrà un effetto a catena sulla nostra competitività in futuro”. 

Siamo di fronte alla sfida dei più grandi cambiamenti tecnici che il nostro sport abbia mai visto combinato con un limite di budget, quindi il lavoro svolto quest’anno determinerà l’inizio del 2021. Ciò rende la stagione 2020 una sfida enorme, una sfida che tutti devono affrontare e che a Brackley non vedono l’ora di affrontare”, ha affermato l’austriaco, fiducioso nei riguardi del suo team. 

Sembra quindi che la stagione 2020, non ancora iniziata, sia già considerata come palestra di prova per la stagione 2021. Stagione che già promette scintille. Tra novità nel regolamento, monoposto diverse e la fine dei contratti della maggior parte dei piloti del paddock, ci si deve aspettare l’inaspettato. Non ci resta che attendere lo spegnimento dei semafori di Melbourne, per la prima gara dell’anno. 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button