DichiarazioniFormula 1

Wolff: “2023? Ecco chi sarà al vertice”

Il Team Principal della Mercedes rivela le proprie previsioni in termini di “forze” per la prossima stagione

Il Team Principal della Mercedes Toto Wolff si sbilancia e condivide le proprie previsioni in merito a chi occuperà il vertice della classifica nel 2023

Che la Mercedes abbia dovuto ridimensionarsi rispetto alle premesse fatte ad inizio della stagione non è un mistero. Tra chi più e chi meno, i vertici della scuderia della Stella a Tre Punte hanno bene o male ammesso la sconfitta nel 2022. Con una monoposto tra le mani dal concetto sbagliato e difficile da comprendere e con degli avversari più agguerriti che mai la scuderia di Stoccarda ha dovuto cedere lo scettro che deteneva ormai da otto stagioni dovendosi accontentare del ruolo di terza forza del Campionato. Con la stagione che volge ormai al termine Toto Wolff ha deciso di sbilanciarsi indicando chi secondo lui occuperà il vertice della classifica nel 2023.

“Abbiamo perso molto tempo cercando di risolvere i problemi legati al porpoising e al bouncing – ha dichiarato l’ex-pilota e imprenditore austriaco – quindi è chiaro che la Red Bull si trovi ora in una posizione privilegiata. Non solo per quest’anno, ma anche per il prossimo”. Il Team Principal della Mercedes però non si preclude un po’ di ottimismo: “Se continueremo a studiare la macchina però credo potremmo riavvicinarci molto presto. Al momento stiamo imparando nel mentre. Le nostre simulazioni non ci restituiscono sempre risultati veritieri, ma questo è quello che rende le cose interessanti”.

“Negli ultimi anni ci chiedevamo spesso quando sarebbe finita la nostra serie vincente. Adesso è accaduto, ed è lampante il perché. Abbiamo ottime strutture, persone preparatissime e un budget importante. Semplicemente, la fisica non funziona. Ci eravamo sbagliati sul comportamento della monoposto. Al momento è importante riconoscere come sia Milton Keynes che Maranello abbiamo fatto un lavoro migliore. Secondo me fino alla pausa estiva la Ferrari era superiore, ma non è riuscita a tramutare questa superiorità in punti. Adesso siamo terzi, ma abbiamo tanta voglia di rialzarci”.  

 

 

 

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, studente magistrale di Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio