DichiarazioniFormula 1

Windsor a Wolff sul team radio in Austria: “Lewis merita piú rispetto”

L’ex manager Williams e Ferrari F1 Peter Windsor ha esortato Toto Wolff a mostrare a Lewis Hamilton “più rispetto” dopo l’intervento del tedesco sulla radio del team al Gran Premio d’Austria

Dopo il team radio per Hamilton di Wolff al GP d’Austria, Peter Windsor ha voluto esprimere la sua opinione

Nel corso del GP d’Austria la Mercedes non ha mostrato quella stessa tendenza al miglioramento avuta a Montreal. Toto Wolff questo lo sa ed infatti é quanto ha detto in team radio a Hamilton durante la gara. “Lewis sappiamo che la vettura non va bene, ma per favore guidala”, ha detto il team principal del team delle frecce argento.

Hamilton era molto frustrato durante la gara per via della mancanza di passo della Mercedes e anche per via della penalitá sui limiti di pista che aveva ricevuto nella fase iniziale. Peter Windsor, che é un esperto di Formula 1 e ampiamente rispettato, dati i suoi anni nello sport come team manager, ha espresso la sua opinione al riguardo.

Il commento di Toto Wolff  ha lasciato un po’ di amaro in bocca. Ho solo pensato, ‘Wow’, questo ragazzo è un sette volte campione del mondo, merita un po’ più di rispetto di quello, credo”, ha detto Windsor nel suo ultimo video di YouTube. “Mi sono sentito un po’ a disagio ascoltandolo. Vorrei solo non aver sentito i team radio per tutto il tempo, ha poi aggiunto.

L’opinione di Toto Wolff

Wolff ha poi voluto chiarire le ragioni di quel commento rivelando che era semplicemente per “calmare” Hamilton il quale risultava essere agitatoal microfono. Ha spiegato: Era solo per gli interessi del pilota e del team. A volte c’è un certo momento in cui devi calmarti”.

Poi, ai microfoni di Sky Sports UK ha espresso la sua dopo la gara. Sì, oggi la macchina non aveva ritmo. Direi che è stata una giornata difficile, perché stavamo migliorando, e poi bisogna accettare una giornata del genere”, ha detto l’austriaco.

É evidente la frustrazione del Team Principal Mercedes data l’interruzione del miglioramento della W14. Soprattutto l’austriaco ritiene di non sapere dove sia lórigine del probelma della vettura. No, no, non c’era ritmo e non ho ancora idea del perché“, ha detto Wolff ai giornalisti. Con una Mercedes quasi fuori dalla scena, sará la Ferrari a ritornare al centro della competizione con l’indomabile Red Bull? Lo sapremo solo a Silverstone.

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio