Formula 1

Williams: passati i crash test, al primo tentativo!

la scuderia brittanica, con sede a Grove, ha recentemente rivelato di aver superato i crash test; e di poter così continuare la preparazione per la nuova stagione

La Williams fa un passo avanti per la stagione 2020.

La scuderia britannica ha recentemente superato il programma obbligatorio dei crash test, spesso anche al primo tentativo. A seguito dei buoni risultati ottenuti, la FIA ha dunque decretato idoneo il progetto 2020.
Uno dei primi segni di successo per noi è che abbiamo superato tutti i nostri test. – ha dichiarato Claire Williams – La maggior parte dei quali al primo tentativo, a differenza dello scorso anno dove ne abbiamo falliti molti, arrivando anche al sesto tentativo!”.

WILLIAMS: “SUPERARE I TEST È UNA PIETRA MILIARE PER NOI”

Si tratta di un traguardo importante per la Williams, soprattutto ripensando allo scorso anno.
Infatti, lo scorso inverno, la scuderia di Grove non è riuscita a superare i crash test, facendo così slittare tutti gli obiettivi prefissati.
Il non superamento dei test li aveva messi in una difficile situazione. In quel momento, infatti, hanno dovuto dare più importanza ai test piuttosto che allo sviluppo e alla presentazione della monoposto.

Quest’anno la Williams ha mostrato di aver imparato dagli errori passati, anticipando il programma invernale.
Claire ha infatti spiegato:Ci siamo concessi molto più tempo per precauzione, così, anche se qualcosa dovesse andare storto, dovremmo riuscire comunque a stare nei tempi. – ha poi aggiunto – L’anno scorso, purtroppo, ci siamo trovati in una brutta situazione che si è rivelata irrecuperabile per il resto dell’anno. Quindi, superare i test così presto è stata una pietra miliare per noi.

VERSO LA STAGIONE 2020

I test per-stagionali si avvicinano piano piano e la Williams sembra rispettare la propria tabella di marcia.
Ad un recente evento mediatico, tenutosi a Tel Aviv, il Team Principal ha dichiarato: “Durante l’inverno ci siamo prefissati traguardi davvero difficili, in particolare ci siamo focalizzati sull’aerodinamica, la ricerca di prestazioni e la risoluzione di alcuni problemi meccanici”.

“L’obiettivo, adesso, sarà quello di completare la realizzazione della monoposto in tempo per portarla al semaforo verde, se non prima”, ha così concluso.

Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button