DichiarazioniFormula 1

Watson: “Mercedes potrebbe vincerne una. Su Hamilton e Russell dico che…”

La stagione che sta volgendo al termine ha simboleggiato per la squadra tedesca una nuova fase di transizione. Le novità hanno riguardato anche i piloti, con Lewis Hamilton che si è trovato alle prese col giovane classe ’98 in una sfida così impegnativa come non gli accadeva dal 2016

La Mercedes ed i suoi due piloti, Lewis Hamilton e George Russell, sono stati al centro dell’intervista che John Watson ha rilasciato a planetf1.com

Al centro delle grandi tematiche del 2022 c’è stata e c’è la Mercedes. A far discutere il deludente progetto rappresentato dalla W13, e soprattutto la novella coppia di piloti formata da Lewis Hamilton e George Russell. All’inizio della stagione la vettura di Wolff & Co. soffriva di un forte deficit nei confronti della RB18 e della F1-75, ma nel corso dei mesi quel gap si è accorciato. Tanto che John Watson in un’intervista rilasciata a planetf1.com ha detto: “Credo che la Mercedes, ad un certo punto, vincerà una delle quattro gare rimanenti.

“Che sia una o più non lo so. Ma ho la percezione che la squadra tedesca possa averne le capacità. Nonostante uno dei problemi che ha dovuto affrontare è stato quello della perdita di persone chiave a favore di altri porti: alcuni sono andati in Red Bull, altri altrove. All’interno della loro stessa struttura stanno perdendo degli uomini e delle donne molto difficili da sostituire. Ci sarà un personale nuovo che accoglierà queste opportunità. È una fase di transizione per loro”.

Hanno avuto un’interpretazione particolarmente radicale delle regole. E sono stati gravemente colpiti dal porpoising e da altre questioni. Perciò sì, penso che la Mercedes una Gran Premio lo vincerà. Anche se solo Dio sa se saranno più d’una, o se sarà di Lewis Hamilton o di George Russell”.

“Penso che Hamilton sia totalmente consapevole che Russell rappresenti la sua più grande sfida interna dal 2016, dai tempi di Nico Rosberg”. L’ex pilota nord irlandese ha aperto poi ad uno degli argomenti più scottanti. Per il sette volte campione del mondo quest’anno è stata una prova su più fronti, anche guardando al compagno di squadra.

“Il fatto innegabile è che Hamilton è cinque o sei anni più vecchio di quello che era nel 2016. Lui è ad un punto della sua vita… Vuole uscire? O ha ancora le capacità e la maturità sufficienti per continuare a vincere senza mettersi fuori come ha fatto Charles Leclerc al Paul Ricard?”.

“Credo che Hamilton ce l’abbia ancora. Ma ora se la deve vedere con Russell, e deve essere in grado di vincere contro di lui. Non ha bisogno che vinca prima di lui. È la dinamica del più giovane contro chi è più maturo. È sempre successo nella storia del motorsport (…). Sta a Lewis alzare il livello, ed a mio avviso ha le capacità di farlo. Se vuole continuare per altri due, tre o quattro anni non lo so. Questo dipende da lui”.

“Se si ritrovasse sovrastato da George riterrei che quella potrebbe essere la fine della carriere di Lewis come pilota: e c’è da dire che Russell in un paio di occasioni è stato dominante ed Hamilton non è stato in grado di competere. O magari vorrà ancora vedere se c’è un posto per lui alla Ferrari o, più improbabile, alla Red Bull”.

“La sua ambizione è quella di essere otto volte campione del mondo, cosa che non accadrà quest’anno. Se riesce a percepire che la Mercedes potrà nuovamente essere forte nel 2023, sarà il motivo che lo porterà a continuare. Ma se dovesse essere tallonato da Russell non so cosa farebbe. Se George diventasse l’uomo di punto, non credo che Lewis resterà in giro. George migliorerà man mano che si integrerà con la squadra. È un ragazzo ambizioso con una velocità naturale e con un grande futuro davanti a sé (…)”.

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio