Villeneuve: «Fernando Alonso con questa Ferrari poteva vincere»

jacques-villeneuve-fernando-alonso-miglior-pilota-formula-1

Non passano inosservate le interviste che sporadicamente rilascia un personaggio come Jacques Villeneuve. Siamo abituati alle sparate del canadese che, tendenzialmente dice sempre quello che pensa e in alcune occasioni, torna anche sui suoi passi. Il Campione del Mondo 1997, attualmente impegnato nel Circus con lo staff di Sky Italia, ai colleghi di AS, facendo un’analisi su questo avvio di stagione, inevitabilmente si è soffermato su Fernando Alonso. Proprio secondo il figlio d’arte, i dolori dell’iberico sono iniziati a fine 2010, quando ad Abu Dhabi, a causa di un errore strategico della Ferrari, ha perso il Mondiale, all’ultima gara di Abu Dhabi.

«Ok, la strategia del team era sbagliata ma nel 2010 avrebbe potuto vincere, eppure non riuscì a sorpassare Petrov. Avrebbe dovuto giocarsi le proprie carte diversamente, doveva rischiare, anche a costo di sbattere, perché se lo avesse fatto sarebbe passato alla storia come pilota pronto a dare tutto pur di vincere», ha sottolineato Villeneuve. A fine 2014, Fernando Alonso ha lasciato la Ferrari, una decisione sbagliata secondo il canadese: «Poteva restare altri tre o quattro anni, per poi ritirarsi o magari andare in McLaren. Fernando va apprezzato per quello che è, ma si deve anche dire che in alcune occasioni ha commesso degli errori – ha continuato – Ma dobbiamo dire anche le cose come stanno. Chi si sarebbe mai immaginato una SF15-T così competitiva? La vera forza del Cavallino è James Allison, che a Maranello ha portato tante altre persone che hanno progettato la Lotus che ha regalato soddisfazioni a Raikkonen. Sono riusciti a creare una monoposto che, come quella E21, praticamente non degrada le gomme. Alonso ha cambiato perché voleva vincere un altro campionato? Vincere il titolo non è tutto, va bene anche stare davanti, lottare per il podio e per qualche primo posto. Alonso avrebbe potuto farlo con questa Ferrari, forse avrebbe anche detto la sua per il titolo».

Più che col pilota iberico, Villeneuve ci va giù duro con la Honda. Il canadese conosce i giapponesi, coi quali ha lavorato ai tempi della Bar e dei quali non nutre di certo un buon ricordo: «Non ho molta fiducia nel recupero della Honda, ci ho lavorato insieme per anni e so bene quanto siano lenti, non contestano i loro superiori anche se sanno che qualcosa è stato fatto nel modo sbagliato. La loro cultura non li aiuta sotto questo aspetto – ha sottolineato – Honda e McLaren non sono nella posizione di poter vincere quest’anno, sono molto lontani, vedremo se riusciranno a farlo nelle stagioni a venire, ma potrebbero anche passare un paio di campionati ancora senza successi».

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio