Video

VIDEO L’incidente di Jules Bianchi: cosa ci faceva la bandiera verde?

Jules-bianchi-incidente-gp-giappone-2014-video-001

Proprio durante la mattinata è apparso su You Tube un video, probabilmente pubblicato da uno spettatore del Gran Premio del Giappone, in cui si vede nitidamente l’incidente a Suzuka tra la Marussia di Jules Bianchi e la gru che stava trasportando fuori dalla via di fuga la Sauber di Sutil. La Fom, la società di Bernie Ecclestone che gestisce i diritti televisivi della Formula 1, ha imposto a tutti di non trasmettere nessun fotogramma forte dall’incidente. Nonostante il video sia stato fatto velocemente cancellare, alcuni siti, tra i quali Il Fatto Quotidiano, hanno rilanciato le immagini che hanno del drammatico.

Jules-bianchi-incidente-gp-giappone-2014-video-002

Nel video si vedono due commissari all’opera per levare la Sauber incidentata di Sutil dalla via di fuga con la gru in retromarcia quando arriva a gran velocità la vettura di Bianchi che sbatte proprio col mezzo di soccorso a tutta velocità all’altezza del roll-bar infilandosi sotto il mezzo e alzando da terra quest’ultimo, tanto che anche la Sauber del tedesco cade a terra. Quello che maggiormente crea disappunto tra gli appassionati, è la presenza di una bandiera verde (fine del pericolo) proprio nel luogo dell’incidente, a differenza di come inizialmente è stato detto, ossia che avrebbe dovuto esserci una bandiera gialla che intimava al pilota di rallentare. E la FIA non ha perso tempo, tanto che in occasione del primo comunicato stampa di fine gara ha riportato come l’incidente fosse avvenuto «in regime di bandiera gialla alla curva precedente».

Jules-bianchi-incidente-gp-giappone-2014-video-003

Jules-bianchi-incidente-gp-giappone-2014-video-004

Jules-bianchi-incidente-gp-giappone-2014-video-005

Jules-bianchi-incidente-gp-giappone-2014-video-006

Jules-bianchi-incidente-gp-giappone-2014-video-007

Dalle immagini è evidente una bandiera verde è ben presente nel tratto interessato, ma non ci è lecito capire quale sia la distanza tra il luogo dell’incidente e la postazione del commissario, uno spazio che approssimativamente potremo indicare nell’arco dei massimo 3 metri. Ma allora la domanda è spontanea: ok, che era stata esposta una bandiera gialla alla curva precedente, ma quella bandiera verde, soprattutto mettendoci nell’ottica di un pilota durante la gara, non potrebbe confondere le idee a quest’ultimo?

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Un commento

  1. La bandiera verde non c’entra nulla con tutta la questione, è normale che venga sventolata perchè dopo quel punto la zona di bandiera gialla finisce, lo scandalo sarebbe stato se la bandiera verde ci fosse stata prima di quella torretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio