DichiarazioniFormula 1

Vettel: “Mi rimangono dai tre ai sette anni in Formula 1”

Il 4 volte campione del mondo, dopo la difficile stagione 2020, si dice entusiasta del nuovo progetto Aston Martin rassicurando i fans che il suo ritiro non è vicino

Sebastian Vettel ammette di aver dubitato del suo talento in questa stagione e si dà un margine di 7 anni in Formula 1.

La stagione 2020 di Formula 1 che sta giungendo al termine si può definire come la peggiore per Sebastian Vettel. Il pilota tedesco, se togliamo l’ottima prestazione di Istanbul, è stato ripetutamente battuto dal suo compagno di squadra, non riuscendo spesse volte a finire tra i primi dieci. Nel 2021 per l’ex Red Bull inizierà una nuova sfida in Aston Martin, la scuderia che nascerà dalle ceneri della Racing Point. Vettel si definisce entusiasta di prendere parte a questo nuovo progetto e dichiara che la sua carriera in Formula 1 non finirà così presto.

Il ferrarista, tuttavia, non ha intenzione di rimanere nel Circus fino a 40 anni, quindi si dà un margine di tempo dai tre ai sette anni“Ora ho 33 anni, sarò in pista per altri tre anni, ma non voglio davvero continuare nella competizione quando ne avrò 40. Quindi, se ti fai i conti, mi rimangono dai tre ai sette anni in Formula 1“- ha confessato Vettel al quotidiano tedesco Die Zeit.

A causa della deludente stagione in Ferrari, quest’anno ha persino dubitato delle sue capacità. “Questa stagione è stata molto difficile e ammetto di essere arrivato persino a dubitare delle mie capacità. Non ho raggiunto nulla quest’anno e nemmeno il rapporto con la squadra è stato facile. La mia avventura in Ferrari è finita, ma rimango motivato”- ha continuato il campione del mondo.

SZAFNAUER: “VOGLIO SCOPRIRE I SUOI SEGRETI”

Con l’approdo in Aston Martin, Vettel crede che ritroverà quel giusto stimolo per poter gareggiare al meglio, anche se è consapevole che il successo non arriverà immediatamente. “Penso che il nuovo progetto con Aston Martin mi apra a molte possibilità. Non saremo in grado di raggiungere rapidamente il successo, ma sono sicuro che sarò di umore molto diverso e con un nuovo obbiettivo: aiutare la squadra a progredire– ha spiegato il tedesco.

Il team principal della Racing Point è entusiasta dell’arrivo dell’ex pilota Red Bull e ammette la sua voglia di scoprire i piccoli segreti del campione del mondo. Il manager statunitense, tuttavia, teme che la Ferrari non lo liberi prima di gennaio, termine in cui scade ufficialmente il rapporto che lega Vettel col team italiano.

“I suoi metodi, le sue procedure, le sue tecniche, siamo curiosi di vedere tutto questo, anche se fino a gennaio resterà ancora legato con la Ferrari, e non abbiamo ancora chiesto se lo lasceranno partire un po’ prima con noi”- ha ammesso Szafnauer alla rivista tedesca Sport Bild.

 

 

 

 

 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.