DichiarazioniFormula 1

Vettel acquista la Williams FW14B di Mansell

Il pilota tedesco ha acquistato la vettura con la quale Nigel Mansell vinse il titolo nel 1992

Il ferrarista ha deciso di comprare la monoposto che ha dominato la stagione nel 1992

Sebastian Vettel ha acquistato la Williams FW14B con la quale Nigel Mansell si è laureato campione del mondo nel 1992.  Il pilota tedesco non ha mai nascosto la sua passione per la storia di questo sport e, quando si è presentata l’occasione, ha fatto sua la storica monoposto progettata da Adrian Newey e Patrick Head.

La Williams in questione è una delle auto più competitive e dominanti di tutti i tempi. Per l’epoca si distinse per alcune trovate tecniche particolarmente innovative, tra tutte il sistema di sospensioni attive.  La monoposto era spinta dal potente motore Renault ed aveva un controllo di trazione all’avanguardia. Insomma, un vero e proprio gioiello tecnologico.

Le statistiche di quella stagione parlano chiaro. Guidate da Mansell e Patrese, la Williams conquistò 10 delle 16 gare in calendario e fece ancora meglio in qualifica (15 Pole su 16), andando ad un passo dall’en plein. Alla fine un’annata senza storia il Leone d’Inghilterra strappò il titolo dalle mani di Ayrton Senna, con cui fu protagonista di una storica battaglia sul circuito di Montecarlo.

IL CINQUE, NUMERO CHE ACCOMUNA VETTEL E MANSELL

La Williams del 1992 è anche soprannominata dagli appassionati Red Five“, per via del numero cinque rosso stampato sul muretto della macchina di Mansell. Proprio il cinque è il numero che accomuna questi due grandi campioni, con Vettel che dunque ha avuto un motivo in più per acquistare questa leggendaria monoposto.

Ai microfoni della Bild il tedesco di Heppenheim ha così commentato il suo acquisto. “La Red Five è molto interessante per me. Si tratta di una monoposto assolutamente iconica e come le mie vetture ha il numero cinque, con cui gareggio fin dai tempi dei kart. Assolutamente straordinario”.

Vettel, del quale non conosciamo ancora il futuro, può quindi trovare almeno un motivo di consolazione in un avvio di stagione non all’altezza delle aspettative.

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button