DichiarazioniFormula 1

Verstappen respinge le accuse sulla sua personalità?

Il due volte campione del mondo ha esternato al New York Times il suo disprezzo per coloro che lo ritengono una persona aggressiva, dentro e fuori dal Paddock

Max Verstappen respinge tutte le accuse a lui rivolte sulla sua personalità, ammettendo come le persone si siano creati una percezione sbagliata sul suo conto: da MadMax a GoodMax?

Debuttante in Formula 1 nel 2015 a soli diciassette anni, il pilota olandese si è sempre contraddistinto dai primi GP per il suo talento e la sua personalità, giudicata da molti fin troppo aggressiva e arrogante. Soprannominato nel Paddock come “MadMax”, Verstappen respinge tutte le accuse che lo ritenevano troppo prepotente in pista.

Oltre la sua guida, il pilota olandese è considerato molto espressivo persino nei suoi team radio, dove spesso e volentieri mostra tutta la sua rabbia e frustrazione. Celebri il GP di Spagna dopo i problemi al DRS o nelle qualifiche a Singapore sino al GP del Brasile, dove nei suoi team radio mostrò tutta la sua contrarietà per le insistenze da parte del suo team di cedere la posizione al suo compagno di squadra, Sergio Perez.

Un altro aspetto è la stampa, dove il pilota olandese è stato accusato in più occasioni da parte media come capriccioso e contrariato nel rilasciare dichiarazioni. Verstappen respinge tutte le accuse con fermezza. Il due volte campione del mondo afferma di non essere assolutamente d’accordo, anzi le etichetta come oltraggiose e per nulla veritiere.

Verstappen: “Voglio solo essere il migliore in pista”

“Le persone possono pensare in modo diverso, ma in realtà sono abbastanza calmo, ha detto il due volte campione al New York Times rispondendo alle accuse. “Non mi arrabbio per molte cose, non è vero che tutto mi da fastidio, sono qui per essere il più veloce in pista e per farlo devo dare il massimo in pista” ha proseguito. Il pilota della Red Bull sostiene di concentrarsi solo sulla guida, ammettendo di arrabbiarsi solo quando le cose non vanno bene: “L’ho sempre vista così, ma so che una volta salito in vettura cercherò sempre di tirare fuori il meglio da me stesso e anche dalla squadra. Mi arrabbio solo quando le cose non vanno bene “ ha concluso.

Valeria Caravella

Valeria Caravella

La formula 1 è sempre stata una costante nella mia vita, sin da quando la guardavo a cavalcioni sulle gambe del mio papà. Ad oggi c'è la sto mettendo tutta per rendere la mia passione, il mio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio