2019DichiarazioniFormula 1

“Verstappen ha la bocca troppo larga”

La stampa olandese bacchetta il campione della Red Bull, che dopo il Gran Premio degli Stati Uniti ha attaccato pesantemente la Scuderia Ferrari

Le dichiarazioni di Max Verstappen dopo il Gran Premio degli Stati Uniti hanno generato una grande polemica anche tra i media, con la stampa italiana che attacca il pilota della Red Bull e quella olandese che cerca di difenderlo a tutti i costi

Il weekend nero della Scuderia Ferrari ad Austin ha attirato l’attenzione delle squadre rivali, che subito hanno attaccato la squadra italiana viste le scarse prestazioni sui rettilinei del Circuit Of The Americas. Tra chi ha accusato la scuderia di Maranello in maniera più o meno celata, hanno fatto scalpore le dichiarazioni di Max Verstappen, il quale ha affermato che i rivali hanno finalmente finito di barare.

Le critiche contro la Ferrari sono state mosse non tenendo conto che la SF90 di Charles Leclerc, unica monoposto “rossa” rimasta in pista dopo la debacle di Sebastian Vettel, montava una power unit con specifica 2, la quale garantisce circa 20 cavalli in meno della più potente e recente versione 3. Proprio per questo, Mattia Binotto si è subito scagliato contro il collega della Red Bull, Christian Horner.

Anche la stampa italiana ha fatto subito notare che le dichiarazioni di Verstappen sono state frettolose, inadeguate e soprattutto infondate. Il pilota della scuderia di Milton Keynes, forse, questa volta ha esagerato, esprimendosi in maniera troppo diretta. Ma qual è stata, invece, la reazione della stampa olandese verso l’idolo locale?

NON CI SONO PROVE A SOSTEGNO DELLE PAROLE DEL PILOTA OLANDESE

Louis Dekker, giornalista per la radiotelevisione olandese NOS, ritiene che Verstappen abbia parlato troppo, data la mancanza di prove a sostegno. Tuttavia, il momento della verità, che potrebbe scagionare il giovane pilota, potrebbe arrivare già in Brasile.

“Da mesi tutti si chiedono da dove proviene la velocità massima della Ferrari. Non ci sono state penalità e non ci sono prove. La squadra italiana ha avuto un weekend terribile, aspettiamo fino alla gara in Brasile per trarre conclusioni. Max è stato troppo aperto con la stampa, troppo onesto. Ha la bocca larga e questo non piace in Italia“.

Anche Rob Kampheus del quotidiano AD concorda con il suo collega nel dire che Max avrebbe potuto essere più attento. Tutti la pensiamo così, sappiamo che c’è qualcosa di sbagliato, ma non puoi dirlo in questo modo. Queste dichiarazioni forniscono intrattenimento, ma non sono utili”.

Tim Coronel di Ziggo Sport, invece, prova a osservare la situazione da una prospettiva diversa. “Puoi vedere queste dichiarazioni in due modi. Forse Verstappen è molto più intelligente degli altri. Dicendo quelle parole si ottiene una reazione, pertanto la Ferrari è stata obbligata a dire qualcosa. Questo può aiutare perchè dove c’è fumo, c’è anche fuoco“.

Topics
Pubblicità

Alberto Lanzidei

Mi chiamo Alberto, ho 24 anni e la mia passione sono le automobili. Seguo con attenzione il mondo delle corse e in particolare la Formula 1, massima espressione del motorsport. Sin dall'adolescenza il mondo dell'informazione sportiva attirava la mia curiosità, senza immaginare che un giorno ne sarei entrato a far parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close