Curiosità dalla F1Formula 1

Vasseur si prepara a lasciare l’Alfa Romeo

Il team principal si prepara a lasciare la guida della sua squadra per prendere le redini della Ferrari

Vassuer sarebbe pronto a lasciare l’Alfa Romeo per diventare il nuovo team principal della Ferrari

L’addio di Vassuer all’Alfa Romeo sembra ormai imminente. A Maranello si ha fretta di annunciare il sostituto di Binotto alla guida del Cavallino.
L’intenzione è quella di rilasciare il comunicato già la prossima settimana, ma prima deve avvenire la comunicazione della separazione di Vasseur dal suo attuale team.

Secondo il giornalista Franco Nugnes il tutto si dovrebbe concludere nei prossimi giorni. Tuttavia è probabile che l’annuncio della firma in Ferrari debba attendere che si trovi il successore del francese in Alfa Romeo.

Intanto Mattia Binotto, che ha ormai dato l’addio alla storica Scuderia, ha promesso di supervisionare i lavori almeno fino al 31 dicembre. L’ormai ex team principal vuole lasciare in eredita al suo successore e ai suoi piloti una vettura vincente e sta partecipando attivamente allo sviluppo della 675.

La nuova direzione della Ferrari vede il ritorno di vecchie collaborazioni

Vasseur, ingegnere aeronautico, è passato alla direzione dell’Alfa Romeo nel 2017, quando ha sostituito Monisha Kaltenborn. Ora si prepara a fare il grande salto e a prendere le redini della Ferrari.

Ma questa sarà solo la prima parte. La seconda sarà nominare un nuovo direttore tecnico. È emerso che Simone Resta sia il favorito per il ruolo. Per Resta il cambiamento non sarà così drastico, almeno geograficamente. La sede della Haas, dove lavora attualmente, infatti, è accanto al box Ferrari di Maranello. Infatti, date le sinergie tra Haas e Ferrari, è quasi come se non se ne fosse mai andato.

Ora potrebbe essere in procinto di tornare e sarebbe una mossa vantaggiosa per tutti. Conosce bene la Ferrari e ha già lavorato con Vasseur, quando nel 2018 è stato direttore tecnico della Sauber.

Proprio al momento dell’addio alla Sauber per trasferirsi in Ferrari, Vasseur era grato che Resta avesse contribuito “a far passare la Sauber dall’essere una squadra che segnava a malapena ad essere abitualmente in zona punti.

La nuova direzione sembra avere tutte le carte in regola per tenere saldo il controllo della Rossa e contribuire al suo riscatto.

Silvia Gentile

Sono Silvia, vengo da Torino e sono laureata in Discipline della Arti, della Musica e dello Spettacolo. L'amore per la Formula 1 è nato solo qualche anno fa, in maniera improvvisa e inaspettata, ma da allora uno dei miei desideri è quello di raccontarne le vicende e i protagonisti a chiunque abbia voglia di ascoltare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button