Curiosità dalla F1

Formula 1 | Vandoorne vuole battere Alonso nel 2017

Stoffel Vandoorne ha dichiarato di voler dimostrare di essere meglio di Fernando Alonso nella sua prima stagione in Formula 1

Stoffel Vandoorne debutterà da titolare in Formula 1 con la McLaren-Honda nel 2017, affiancando il bicampione Fernando Alonso. Il 24enne belga però ha già messo in chiaro la propria volontà di battere il futuro compagno di squadra. 

In occasione del GP del Bahrain, Vandoorne è salito sulla MP4-31 in sostituzione di Alonso, infortunato dopo l’incidente in Australia. Il rookie è riuscito a fare meglio di Jenson Button anche in gara, portando a casa il primo punto della stagione per il proprio team.

Poco indicativo sì, ma si tratta di un ottimo segnale a sottolineare la competitività del pilota che non più giovanissimo rispetto ai colleghi come Verstappen e Wehrlein necessitava di un’ottima performance per impressionare i capi e ottenere il tanto sospirato sedile 2017. L’annuncio è arrivato a Monza e Fernando Alonso si è detto entusiasta di lavorare con un talento quotato come Vandoorne, il quale ritiene vantaggioso l’iniziare come teammate dello spagnolo.

“Debuttare a fianco di Alonso per me è un vantaggio. E’ un bicampione ed è ritenuto uno dei migliori piloti di F1. Se posso dimostrare di essere migliore di lui, sarà ottimo per la mia carriera” ha affermato. 

L’apertura di una carriera in un top team è un evento che non tutti riescono a reggere o gestire nel proprio interesse.

Kevin Magnussen, per esempio, dal podio della sua primissima gara si è visto incontrollabilmente scendere fino a diventare un peso all’interno della squadra con l’arrivo di Alonso e le speranze di Stoffel. Il danese in seguito al licenziamento ha dovuto quindi reinventare la propria carriera, trovandosi coinvolto nel progetto a lungo termine della Renault che al momento non può garantirgli di passare il taglio del Q1.

Lewis Hamilton, invece, al debutto in McLaren è stato preferito al compagno di squadra Fernando Alonso, non dovendo così ricostruire la carriera. Tuttavia l’asturiano, scherzando, ha assicurato che un deja-vu di tal genere non potrà riviverlo nel 2017, perché Vandoorne non è un connazionale della squadra.

Sul debutto in un top team come la McLaren, Vandoorne ha dichiarato: “C’è più pressione. Ma se vuoi essere campione del mondo, devi imparare a conviverci“.

 

 

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button