2016Curiosità dalla F1

La pista di Fernando Alonso ospiterà il Campionato Europeo di Karting

In Formula 1 Fernando Alonso non sta vivendo il suo periodo migliore. La McLaren-Honda malgrado abbia mostrato qualche segno positivo in vista del 2017, fatica ad essere competitiva, costringendo anche quest’anno i suoi piloti, Fernando Alonso e Jenson Button a lottare tra le ultime posizioni.

Fuori dal Campionato, Fernando Alonso sta vivendo un bel periodo: un anno fa, venne inaugurato il ‘Complejo Deportivo Fernando Alonso’, nella località di La Morgal, a qualche km da Oviedo, la città natale del pilota spagnolo. La struttura è composta da una kartodromo, con pista di Go-Kart e un Museo in cui il visitatore può ripercorrere l’intera carriera di Fernando, a partire dal primissimo kart con livrea bianca e rossa, che ricorda la McLaren di Senna.  Sul circuito di Go-Kart vengono organizzati corsi di karting per bambini tra gli 8 e 11 anni, con lo scopo di formare i futuri campioni del motorsport.

Il tracciato è nato prendendo spunto da molte parti di circuiti che Fernando Alonso ha conosciuto durante la sua carriera da pilota, come la famosa ‘Esse’ di Suzuka, l’ultima curva di Valencia, la chicane Parma e la prima curva del Jarama, e tanti altri ancora.

Tra gli obiettivi che Fernando si è posto su questo impianto, oltre a formare i futuri piloti, e quello di poter ospitare un campionato di Karting, con i migliori piloti delle categorie che avranno l’onore di scendere in pista. Ora, questo sogno sembra che diventerà presto realtà per Fernando, infatti nel 2017 il circuito accoglierà un appuntamento del Campionato Europeo di Karting. In concreto sarà il secondo appuntamento delle categorie OK e OKJ e la terza della KZ del Campionato Europeo di Karting CIK-FIA in programma per l’11 Giugno.

 

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close