DichiarazioniFormula 1

Kvyat: “Ho ancora molto da dimostrare a questa Formula 1”

Il pilota della AlphaTauri ha un contratto in scadenza alla fine dell’anno, ma non crede che sia arrivato il momento di dire addio al Circus

Nel giorno in cui la sua scuderia annuncia Tsunoda come pilota da schierare ai test di Abu Dhabi, il pilota russo esprime la sua opinione sul suo futuro

Daniil Kvyat, questa Formula 1, non vuole abbandonarla. Secondo il pilota della AlphaTauri, il suo momento non è ancora arrivato e ritiene di avere ancora molto da dimostrare nel corso dei prossimi anni. Anzi, a dirla tutta, il giovane russo è convinto di poter lottare per diventare campione del mondo, un giorno. Al momento, le carte non sembrerebbero essere del tutto dalla sua parte, ma Kvyat è motivato e deciso a far valere la sua permanenza nel Circus.

Le ultime voci, però, parlano di Yuki Tsunoda in AlphaTauri nel 2021. Nulla è ancora stato confermato, ma la stessa scuderia ha deciso di portarlo in pista ad Abu Dhabi e di schierarlo nella giornata di test che andrà in scena il 15 dicembre. Forse un segnale, o forse no. In realtà, Kvyat sembra non essere particolarmente preoccupato. Secondo il pilota russo, se anche dovesse dire addio alla scuderia di Faenza, questo non significherebbe salutare la Formula 1.

QUALE SARÀ IL FUTURO IN FORMULA 1 DI KVYAT?

Sento di avere ancora molto da dire in Formula 1. So che se un giorno arriverà per me la possibilità, sarò capace di lottare per diventare campione del mondo. È solo questione di tempo. Qualche volta ho concluso delle grandi gare nel corso della mia carriera, altre volte sono andato molto male.  È uno sport complicato e la competizione è molto alta e difficile, al di là di tutte le politiche che la regolano. Ma sì, posso accettarlo se ho la possibilità di rimanere in Formula 1 ancora qualche anno“.

A RaceFans.net Kvyat ha dichiarato di essere consapevole delle difficoltà che potrà incontrare nel corso dei prossimi anni, ma di essere pronto ad affrontarle. Del resto, essere un pilota di Formula 1 è il suo lavoro e se questo significa dover prendere parte a uno sport complesso e difficile come quello del Circus, allora è disposto a farlo senza problemi.

Insomma, niente di certo è ancora previsto nel futuro del pilota russo, che in realtà non è proprio estraneo a un andirivieni in Formula 1. Dopo aver salutato il Circus nel 2017, Kvyat è tornato dopo un anno e mezzo a bordo di una monoposto. E nel 2019 è salito sul podio del GP di Germania, un fatto da prendere in considerazione per le trattative future sul suo contratto.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.