DichiarazioniIndyCar

Test in IndyCar: sarà il futuro di Vettel?

Un desiderio, una proposta e ora l’attesa della risposta del quattro volte campione del mondo

Rahal punzecchia Vettel con la proposta di un Test in IndyCar

Domenica si è svolto per la prima volta nella storia il Gran Premio di Formula 1 di Miami. Sebastian Vettel, che non manca mai di prendere una posizione e far sentire la propria voce, ha ammesso che avrebbe preferito un altro circuito americano, in particolare quello di Road America. Si tratta di un autodromo situato vicino a Elkhart Lake, nel Wisconsin che ospita già numerose competizioni automobilistiche e motoristiche. È uno dei pochi autodromi a conservare ancora il tracciato originale del circuito che è stato inaugurato negli anni ’50. Con i suoi 6,515 km di lunghezza e le 14 curve, è considerato particolarmente interessante dei piloti per i numerosi saliscendi che lo caratterizzano grazie alla posizione in zona collinare.

Secondo Vettel, oltre allo spettacolo che il circuito può garantire proprio grazie alle caratteristiche tecniche di cui sopra, sarebbe stato logisticamente più semplice, oltre che garantire un risparmio economico, per tutti i team effettuare gli spostamenti in quel circuito. “Andare a Road America, considerando i soldi che hanno speso per costruirlo, sarebbe stato più facile. E dal punto di vista della guida, penso che sarebbe stato molto più emozionante”, ha detto il quattro volte iridato durante il weekend.

Il desiderio di Vettel e la risposta prontissima di un team

Le richieste di Vettel sono immediatamente risuonate come musica nel mondo delle quattro ruote americane. Nomi importanti della IndyCar come Graham Rahal, pilota della categoria, hanno colto la richiesta di Seb e la replica da parte del team americano Rahal IndyCar non si è fatta attendere: in men che non si dica il team ha invitato il campione tedesco a fare un test in IndyCar sul circuito di Road America con la vettura del proprio team Rahal Letterman Lanigan.

Il messaggio è arrivato forte e chiaro suon di Twitter dello stesso Graham Rahal che ha affermato “Se mai vorrai provare una IndyCar a Road America, lo realizzeremo. Sarebbe un onore averti nella nostra macchina”. Bobby Rahal , il padre del pilota nonché co-proprietario della scuderia, ha aggiunto “Seb, questo è un accordo se vuoi”.

Ora siamo tutti in trepidante attesa di una risposta di Sebastian Vettel per scoprire se presto assisteremo a un test in IndyCar sul circuito di Road America.

Laura Bonacina

Precisamente e irrimediabilmente disordinata, ma assolutamente orientata nel mio marasma. Decisamente drogata di marketing, ma anche con i motori non scherzo. Ferrarista dalla nascita con un cuore nero azzurro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.