DichiarazioniFormula 1

Symonds: “Alonso legge le gare come Schumacher e Senna”

L’ex capo ingegnere della Renault Symonds crede che Alonso abbia la stessa capacità di Schumacher e Senna di leggere le gare

Pat Symonds, ex capo ingegnere della Renault, è convinto che Fernando Alonso abbia la stessa capacità di Michael Schumacher e di Ayrton Senna di leggere le gare, ed è ciò che gli ha permesso di gestire le proprio monoposto nel miglior modo possibile in carriera.

Lo stesso Pat Symonds conosce bene Fernando Alonso, conoscenza nata nel primo periodo dello spagnolo con la Renault, nel quale ha conquistato 16 delle sue 22 pole position in Formula 1, e a tal proposito dichiara che: “Sono sorpreso che dice di non essere un dei migliori sul giro secco, perché penso che sia un ottimo pilota in qualifica. Le statistiche dicono che ha anche conquistato molte pole position, soprattutto con noi [Renault, ndr.]”.

L’attuale direttore tecnico della Formula 1, ritiene tuttavia, che lo spagnolo si distingue in gara nel saper leggere la situazione, così come ai loro tempi hanno fatto Michael Schumacher e Ayrton Senna: “Quando arriva la gara, quando arriva il omento di gestire una gara e pianificare come utilizzerà la macchina, ha l’abilità di Schumacher  Senna. Ha la capacità di sapere come sarà una gara dall’inizio alla fine e come dovrà gestire l’auto per fare del suo meglio”.

Aggiunge poi: “La sua migliore virtù è la capacità che ha di guidare la macchina, sa farlo quando arriva il momento giusto e sa quali sono quei momenti, per fare ciò devi anche avere una capacità mentale ce ti faccia capire quando è giunto il momento”.

Per concludere Symonds, ha evidenziato anche la capacità di Fernando di concentrarsi e ricorda un episodio che gli ha fatto rendere conto del talento dello spagnolo: “C’è stato un momento che voglio evidenziare, nel 2006, ha trascorso un intero giro a parlare alla radio con noi e alla fine ha fatto un giro veloce. Questo dice molto.

Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button