Stefano Domenicali in Audi: si studia l’ingresso in Formula 1?

stefano-domenicali-e-la-sua-vita-dopo-il-rosso 3

L’Audi continua a essere sempre più affascinata dal panorama italiano. Dopo l’acquisizione di marchi importanti come Ducati e Lamborghini, i tedeschi hanno scelto Stefano Domenicali, ex team principal della Ferrari dimissionario dopo il GP del Bahrain, che andrà ad occuparsi del ramo lusso della Wolksvagen, mettendo, momentaneamente, da parte il mondo delle corse. Per l’imolese è infatti pronto un ruolo manageriale lontano dalle piste visto che il settore Motorsport resta affidato a Wolfgang Ullrich, 64enne vicino alla pensione mentre riporterà direttamente all’amministratore delegato Rupert Stadler. Il 49enne emiliano prenderà ufficialmente servizio in Audi a partire dal prossimo primo novembre in un ruolo creato appositamente per la sua persona, responsabile per lo sviluppo dei nuovi business nel campo dei servizio e della mobilità.

Eppure le speculazioni sono tante: tanti, soprattutto in Germania, vedono nell’ingaggio di Domenicali come la prima mossa verso una sbarco del marchio tedesco in Formula 1. Wolfgang Ullrich, il responsabile del settore Motorsport, ha ormai 64 anni e, secondo indiscrezioni, sarebbe vicino alla pensione, tanto che Domenicali dovrebbe rappresentare l’erede designato per tentare l’avventura nella classe regina del Motorsport.

Stefano Domenicali è nato a Imola l’11 maggio 1956. Con una laurea in Economia, entrato in Ferrari nel 1991 e a Maranello è cresciuto fino a diventare responsabile della Gestione Sportiva nel 2008, un ruolo ricoperto fino all’aprile 2014 quando venne sostituito da Marco Mattiacci.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio