Analisi della redazioneFormula 1

Stagione 2023: i 5 peggiori piloti della griglia

F1world continua a tirare le somme per la presente stagione e lo fa con la rubrica dei migliori e dei peggiori piloti. Ad oggi analizzeremo i piloti peggiori di quest’annata.

Stagione 2023 giunta al termine: ma chi si aggiudica il posto nella top 5 dei peggiori piloti di questa annata? Scopriamolo insieme

Stagione 2023 giunta al termine. Ad aggiudicarsi il titolo, ancora una volta, è stato il talentuoso Max Verstappen, con la terza vittoria consecutiva. Per quanto si possa additare una buona parte di punteggio alla vettura, non possiamo che riconoscere il talento dell’olandese, di fronte anche al confronto con il suo compagno di squadra, Sergio Perez. Tuttavia, ad oggi porremo l’attenzione su quelli che sono stati i 5 piloti peggiori, sulla base delle performance di quest’anno.

Nyck Devries, talento mancato della griglia

Sembra un nome proveniente dal passato, il suo. Questo perché la stagione del pilota non è stata il massimo durante quest’anno. Si sa, la Red Bull non perdona, e nel quartier generale, si vive in una perenne condizione di incertezza. Tuttavia, riconosciamo come sia difficile riuscire a fare una valutazione completa su un arco temporale di 10 gare. D’altra parte, invece, possiamo ben riconoscere il fatto che non ci sia stato uno spiccato andamento di crescita da parte sua, e che, in un momento di difficoltà, avrebbe potuto rappresentare una possibile promessa per il futuro.

Sergio Perez, prossimo alla ghigliottina della Red Bull

In via del tutto inaspettata , dobbiamo porre l’attenzione sulla seconda posizione all’interno del campionato piloti. Se è pur vero che il messicano si trova in seconda posizione, dobbiamo comunque riconoscere il fatto che i punti di Max Verstappen superano il doppio dei punti del secondo classificato. Il paragone , in questo caso, è lecito, se consideriamo che i piloti gareggiano sulla stessa vettura. Ed é anche lecito considerare come gli errori di Perez e il declino del suo andamento non riflettano in modo totalmente veritiero la classifica di campionato.

Valteri Bottas, scudiero di un team anonimo

Con una macchina del tutto assente, il pilota finlandese non ha potuto fare molto per risollevare una situazione di per sé complicata. Una Alfa Romeo silenziosa a livello di prestazioni e con dei piloti altrettanto anonimi. Tuttavia, le aspettative per un ex pilota Mercedes erano nettamente più alte. D’altronde non possiamo dimenticare le eccezionali prestazioni che hanno permesso al pilota finlandese di affiancarsi a Lewis Hamilton nel top team della griglia. Sebbene non sia possibile sapere con certezza cosa sia effettivamente accaduto, non possiamo negare la mancanza di prestazioni notevoli per il pilota.

Logan Sargeant, pochi punti a suo favore

Con un contratto rinnovato all’ultimo minuto, il pilota americano si affaccia al 2024 con un sedile assicurato in Williams, tuttavia le prestazioni non hanno permesso al pilota di spiccare particolarmente. Bisogna peró ricordare che questo é solo il suo primo anno in Formula 1 e dunque il conseguente processo di adattamento risulta piuttosto traumatico in una categoria come questa. Con un solo punto conquistato in questa stagione , Logan Sargeant, rientra nella lista dei 5 peggiori piloti di questa stagione.

Lance Stroll, quando il pilota è il figlio del capo

Con delle performance del tutto deludenti, l’andamento del pilota canadese non ha vantato  spiccati momenti di gloria. A differenza, infatti, del suo compagno di squadra , Fernando Alonso, il secondo pilota, Lance Stroll, si è trovato in netta difficoltà con la sua vettura. Probabilmente il confronto con un ex campione del mondo deve essere frustrante, ma d’altra parte possiamo riconoscere come questa non sia stata l’annata migliore del canadese. E dunque, cosa accade quando il pilota (poco performante) è il figlio del capo della scuderia ?

Vittoria Vocino

Nata nel 2002, studentessa di Comunicazione e Giornalismo, contraddistinta da attitudine propositiva e sempre aperta alle sfide, con una proiezione professionale verso il mondo del motorsport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio