DichiarazioniFormula 1

Sainz: “Il 90% dei piloti non batterebbe Hamilton in Mercedes”

Lo spagnolo della McLaren parla del talento del sette volte Campione del Mondo

Carlos Sainz è convinto che pochi piloti riuscirebbero a sconfiggere Hamilton a parità di monoposto

 

All’inizio di questa stagione 2020, l’olandese Max Verstappen aveva parlato del campione britannico, affermando che il 90% dei piloti in griglia vincerebbe guidando la W11. Sainz, in un’intervista fatta da Motorsport-Total, ha ripreso le parole di Verstappen, puntualizzando però che questa enorme fetta di piloti, anche se alla guida di una Mercedes, non batterebbe comunque Hamilton. 

Sono d’accordo con Verstappen sul fatto che il 90% dei piloti in Formula 1 probabilmente vincerebbe alla guida della Mercedes. Chiunque potrebbe ottenere ottimi risultati sia in gara che in qualifica. Ma se si mettesse metà griglia contro Hamilton su una Mercedes, sono sicuro che il 90% di loro non lo batterebbe“, ha dichiarato Sainz a Motorsport-Total.

Prosegue lo spagnolo della McLaren: ”Questo descrive abbastanza bene quello che sta attualmente accadendo in Formula 1. È chiaro che Hamilton sia uno dei migliori, anche se ha la macchina migliore, la Mercedes. Il suo talento è amplificato dalle potenzialità della sua W11, ma di base, ha delle capacità davvero straordinarie”. 

SAINZ AMMIRA HAMILTON

Continua, poi, Sainz: “Osservo molto attentamente come si comporta Hamilton sotto pressione. Vedo come riesce a padroneggiare così bene tutti i settori in Q3. Vedo come riesce ad ottenere la pole position senza apparente difficoltà, anche se ha solo un piccolo vantaggio sul compagno di squadra Bottas. È straordinario il lavoro che fa, e come è capace di migliorarsi di volta in volta”.

In Austria, ad esempio, ha battuto Bottas di un secondo e mezzo sotto la pioggia. È davvero incredibile. È chiaro che Hamilton sa fare cose che non tutti sanno fare. Sa come gestire alla perfezione la sua monoposto.  Indubbiamente è uno dei migliori piloti di tutti i tempi, e posso affermarlo pur non essendo il suo compagno di squadra”, afferma Sainz per concludere.

 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.