DichiarazioniFormula 1

Rosberg: “Ho rinunciato a cento milioni di dollari”

Stavolta è il dettaglio economico posto sul contratto con la Mercedes a essere rivelato dal campione del mondo tedesco in una intervista al Sunday Times

Cento milioni di dollari. Era la cifra sul contratto con quelli di Stoccarda rifiutata da Nico Rosberg nel 2016 preferendo di ritirarsi da campione iridato

Lewis Hamilton quest’anno si batte contro Max Verstappen per la conquista del suo ottavo mondiale e per divenire così il pilota (in assoluto) più titolato. Qualcosa che sarebbe già accaduto se non fosse stato per il campionato vinto da Nico Rosberg nel 2016. La storia del tedesco è una storia che si conosce bene, a cui di tanto in tanto si aggiungono dei particolari. Come quello rivelato proprio dall’ex pilota al Sunday Times in merito alla cifra a cui avrebbe detto di no ritirandosi anticipatamente.

UNA SCELTA DI CUORE

“Volevo evitare di essere uno del passato che nessuno vuole più nel proprio team. Ho rinunciato a cento milioni di dollari messi sul tavolo. Volevo una vita diversa – quando corri non hai, di certo, una vita flessibile. È stata la decisione migliore per la mia famiglia. In quel momento non ho pensato un solo secondo al denaro. È per questo motivo che alla fine ci si separa. Si comincia a litigare sempre di più perché in gioco ci sono soldi e tanti riconoscimenti, ha dichiarato il figlio del campione del mondo ’82.

La scelta di Nico Rosberg è stata quindi dettata dall’affetto verso i propri cari. Venuta dopo un anno decisamente difficile, in cui per l’obiettivo massimo diede oltre il 100% di sé stesso su tutti gli aspetti inerenti. Da quello prettamente sportivo a quello psicologico. Aprendo una lotta contro il compagno di squadra dentro e fuori la pista che, come sappiamo, incrinerà il rapporto tra i due. Una decisione che il classe ’85 non rimpiange. La domanda che probabilmente gli viene rivolta più spesso dal suo ritiro è sempre la stessa: Ti manca la Formula 1?”. La risposta? Sempre la stessa: “No, non mi manca”.

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.